Baseball – L’Aquila travolge Nettuno e vola in classifica!

Scritto da  Mag 11, 2019

 

 

Straordinario successo casalingo per la Effe biancoblù che, fra le mura amiche dello stadio “Gianni Falchi” di Bologna, non lascia scampo agli accreditati rivali laziali del Sipro Nettuno imponendosi con un pesantissimo 10 a 4.

Una serata trionfale, figlia di una grande prestazione del solito Raul Rivero sul monte di lancio e delle caldissime mazze emiliane, capaci di colpire ben tre fuori campo nei primi 6 inning.

Si tratta dunque della settima vittoria consecutiva per la banda di coach Frignani, che adesso si trova in fuga solitaria a punteggio pieno.

Ora la palla passa ai pitcher di scuola italiana, con la seconda gara di questa 4a giornata in programma - sempre sotto le Due Torri - oggi pomeriggio a partire dalle ore 16.

La partita. Dopo una ripresa di sostanziale equilibrio, l’incontro si sblocca nella parte bassa del 2° inning. Leonora infila una valida al centro a cui segue un profondissimo doppio di Dobboletta. Successivamente, sulla battuta di Russo, Angulo litiga con la pallina consentendo ad entrambi i corridori felsinei di completare il giro del diamante per l’immediato 2 a 0. L’avanzata continua con la valida di Fuzzi e la battuta in scelta difesa di Nosti sulla quale gli ospiti eliminano Russo. Base per ball a Ferrini e Polonius che si ritrova nel box con tutti i cuscini coperti dai compagni. L’olandese non fa sconti al malcapitato Josè Ruiz e legna una valida che vale altri due punti, siglati rispettivamente da Fuzzi e Nosti. Prima di subire l’ultima eliminazione, la Fortitudo allunga ancora grazie al singolo a sinistra di Osman Marval che porta il buon Ferrini a casa base per il punto del 5 a 0 con il quale si chiude un “big inning” davvero straordinario.

Al 5° attacco, si vede perfino un “back to back” che manda in delirio il folto pubblico presente al “Falchi”. Leonora spara la cucita oltre le recinzioni e, qualche istante più tardi, Dobboletta lo imita regalando ai tifosi biancoblù un rarissimo secondo homer consecutivo. Applausi e punteggio sul 7 a 0.

Con il risultato ampiamente fra le mani dei padroni di casa, emerge una timida reazione nettunese sulla leggera flessione dell’implacabile Rivero. Singolo di Garbella e doppio di Vasquez: sull’out di Mazzanti arriva il punto del 7 a 1. Poco male, perché al cambio di fronte Osman Marval colpisce il terzo “homer” di serata riportando a casa il solido Ferrini finito precedentemente in prima per ball e ricevendo l’ovazione di tutto lo stadio.

9 a 1.

Al 7° inning ennesimo fuoricampo da un punto ma stavolta di marca laziale, con Rodriguez bravo a rispondere al neo entrato Noguera. Il momento sorride a Nettuno che, dopo il terzo avvicendamento sulla collinetta bolognese (Gouvea per Noguera), trova la valida di Angulo seguita dal fuoricampo tutto a sinistra dell’ex Mazzanti per il 9 a 4.

LA Effe però ha ancora birra in corpo e nell’ultimo attacco segna il punto del definitvo 10 a 4 con Ferrini, che completa il giro del diamante sulla volata di sacrificio firmata da un ritrovato Osman Marval.

 

 

Nettuno   0 0 0 0 0 1 1 2 0   4

Fortitudo 0 5 0 0 2 2 0 1 X  10

 

Foto archivio Bellocchio

 

Ultima modifica il Sabato, 11 Maggio 2019 09:26
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League