Giro d’Italia 2019: Demare vola sul traguardo di Modena Strettoweb

Giro d’Italia 2019: Demare vola sul traguardo di Modena

Scritto da  Stefano Rossi Mag 22, 2019

Il Giro d’Italia riprende, dopo il giorno di riposo, con una tappa per velocisti che porta il gruppo da Ravenna a Modena. Tappa breve e piatta come un tavolo da biliardo, un sogno per gli sprinter. La frazione è caratterizzata dalla fuga a due di Hatsuyama e Covili, in avanscoperta per molti chilometri. Il gruppo, però, non ha alcun problema a tenere sotto controllo gli attaccanti e va a riprenderli appena si comincia a fare sul serio. Veloso tenta di rovinare i piani delle ruote veloci con un colpo da finisseur ma viene ripreso. Sotto lo striscione dell’ultimo chilometro un contatto causa una maxi caduta e restano coinvolti alcuni dei possibili protagonisti di giornata: Mareczko, Consonni, Moschetti e la maglia ciclamino Ackermann. Ewan è il primo a lanciare lo sprint ma viene rimontato da un super Demare che alza le braccia al cielo sul traguardo modenese. Il francese si mette dietro Viviani, all’ennesimo secondo posto in questo Giro, e Selig che ha sostituito Ackermann nella volata.

Domani, la Carpi-Novi Ligure, si appresta ad essere un’altra frazione adatta ai velocisti. Molti cercano ancora riscatto, uno su tutti Viviani che in questa Corsa Rosa non è ancora riuscito a gustarsi la vittoria, altri -invece- dovranno smaltire gli acciacchi della caduta.