Baseball – Cuore Fortitudo: vince a Parma e pareggia la serie

Scritto da  Ago 08, 2019

 

 

Seconda vittoria consecutiva per l’Aquila biancoblù che, al “Nino Cavalli” di Parma, regola i padroni di casa per 5 a 3 in gara 4 e riporta la serie a Bologna.

Dopo lo 0 a 2 subito fra le mura amiche del “Gianni Falchi”, l’UnipolSai ha reagito alla grande, strappando dalle mani ducali un clamoroso doppio matchpoint.

Ora la “bella” - sotto le Due Torri come da regolamento - in programma sabato 10 alle 20:30.

La vincente affronterà San Marino, già approdata in finale dopo aver eliminato Nettuno.

La partita. Sono i gialloblù i primi a passare in vantaggio nel corso del 1° inning. Koutsoyanopulos colpito avanza in prima, ruba la seconda e poi completa il giro sulle eliminazioni in diamante di Zileri e Poma.

Nella seconda ripresa, la Effe contrattacca. Apre la valida di Marval che, successivamente, scappa in seconda su “wild pitch”. Base per ball a Leonora e secondo lancio pazzo di serata per l’avanzamento di entrambi i corridori. Agretti entra per l’infortunato esterno venezuelano, mentre capitan Vaglio martella il doppio a sinistra che vale il sorpasso.

Al cambio di campo, Parma pareggia. Singolo interno di Mercuri, valida di Paolini, smorzata di sacrificio di Scalera e volata di Grasso per 2 a 2.

Al 4° inning però, l‘Aquila ipoteca il successo. Dopo l’out al piatto di Ferrini, arrivano i legni di Polonius e Marval. Poma sostituisce il partente Aldegheri con Oberto, ma il rilievo subisce il singolo a destra di Agretti che riporta Bologna in vantaggio. L’avanzata prosegue con una base per ball a Vaglio, il fly out di Paz e valida a destra di Grimaudo per il 2 a 5.

Si cambia anche sul moud opposto: giù Scotti dentro Bassani. Il nuovo pitcher trova 3 eliminazioni al piatto nel 5° inning, ma nel successivo attacco subisce il punto del definitivo 3 a 5. Il singolo di Paolini vale una seconda base in seguito all’errore di Ferrini. La “secca” di Scalera fa il resto, riportando Parma a due lunghezze.

Il finale è al cardiopalma, con i padroni di casa che assaltano a testa bassa il fortino dell'Aquila: la “trincea” biancoblù resiste e la partita si chiude su 5 a 3 in favore dei bolognesi.

 

Foto Lorenzo Bellocchio

 

Ultima modifica il Giovedì, 08 Agosto 2019 11:39
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League