Stampa questa pagina
Paul Kirkpatrick Paul Kirkpatrick Robert Bos

Fortitudo Baseball - Paul Kirkpatrick rafforza il bullpen biancoblu

Scritto da  Mar 02, 2020

Altra new entry di alto livello nel roaster della Fortitudo Baseball, anch'esso pescato oltreoceano: si tratta del lanciatore Paul Kirkpatrick, classe '96, nato a Londra ma cresciuto in USA a Austin, Texas. Nei piani del manager Frignani e del pitching coach Betto, il nuovo pitcher sostituirà nelle rotazioni Antonio Noguera, al quale la società biancoblu tiene a ringraziare per l'impegno e la dedizione dimostrata nelle due stagioni passate assieme, augurandogli un forte in bocca al lupo per il prosieguo della carriera. Insieme a Raul Rivero e Murilo Gouvea, Paul farà parte di un trittico di lanciatori, di grande qualità, per affrontare dal monte le partite non riservate ai lanciatori di formazione italiana, oltre che animare, assieme ai compagni che possiedono lo status AFI, le rotazioni della squadra bolognese per la final eight della European Champions Cup, che si disputerà a Ostrawa (Repubblica Ceca) nel prossimo mese di giugno.

Kirkpatrick vanta, come atleta, un curriculum impressionante: ha iniziato la sua carriera giocando nel livello High School (Westlake) e successivamente a livello universitario per i College di Wake Forrest University in North Carolina, McLennan Community College in Texas e Western Kentuky University. Nel 2016 ha lanciato per la nazionale britannica alle qualificazioni del World Baseball Classic a Brooklyn e lo scorso settembre agli europei disputati in Germania. Nel 2015 e 2016 gioca anche nelle leghe estive, in particolare nella Coastal Plain League con i Martinsville Mustangs e i Savannah Bananas. Nel 2019 è approdato nella massima serie dei Paesi Bassi con i Meerlease Pioneers, dopo una breve esperienza in Bundesliga tedesca a Stoccarda, e ha disputato l'ultima stagione invernale in Australia, nella Greater Brisbane League

Parlando di numeri, Paul ha ottenuto 11 vittorie, 6 sconfitte e 1.80 ERA a livello di High School. Con i Wake Forres un bilancio di 3-2 e 6.61 ERA in 20 incontri, 6 da partente, per un totale di 47.2 riprese lanciate con 13 basi per ball a fronte di 39 eliminazioni al piatto. Nei McLennan University College porta a casa 4 vittorie, 3 partite perse, 2 salvezze e 6.09 ERA in 12 gare, 8 da partente, con 18 basi ball a fronte di 33 strikeout in 44.1 inning. Infine, nelle due stagioni con Western Kentucky University, il bilancio è 2-9, 7.55 ERA in 14 gare da partente (70.1 IP, 14 BB, 34 SO) il primo anno; nel secondo, invece, chiude con 4-6, 5.68 ERA, 13 gare da partente (con due complete e una shutout) e una da rilievo (63.1 IP, 15 BB, 58 SO). Nel 2018 attraversa l'Atlantico per giocare nella Bundesliga tedesca con gli Stuttgart Reds: per lui 5 gare da partente con 2 complete e un bilancio di 2-3 con 3.74 ERA, con 16 basi per ball a fronte di 36 eliminazioni al piatto in 33.2 riprese. Nel 2019 passa alla Dutch Hoofdklasse con gli Hoofddorp Pioneers, dimostrando di essere uno dei migliori pitcher della lega, distinguendosi sia come rilievo, in 17 apparizioni, che come partente in quattro occasioni. Il suo ranking è di 3 vittorie, 4 sconfitte, 3 salvezze e 1.98 ERA in 59 inning, 25 basi ball a fronte di 50 strikeout, con una media battuta concessa agli avversari di appena .189.

Grazie ad una buona selezione di lanci, all'ottimo controllo e location, per Paul questa è un'ottima occasione per lasciare la sua firma non solo nella massima serie italiana, ma anche a livello europeo. 

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.