Coronavirus - Bloccato quasi tutto il mondo sportivo italiano

Scritto da  Mar 08, 2020

Il Coronavirus Covid-19 ha bloccato quasi tutto il mondo dello sport. Nonostante il Governo avesse chiesto di non bloccare le attività di base, le restrizioni inserite nel DPCM del 4 Marzo e le norme ancora più restrittive che stanno per essere messe in campo con Lombardia ed altri 11 Comuni dichiarati zona rossa, hanno bloccato quasi tutto. Anche se a macchia di leopardo, in sempre più città sono chiuse palestre, piscine, associazioni di varia natura ed anche i campi di allenamento dei settori giovanili. Restano in pista solamente alcuni sport professionistici, quasi esclusivamente per l’enorme perdita economica che un blocco porterebbe, tra cui ovviamente il calcio, che dovrebbero giocare a porte chiuse. Annullati o rinviati quasi tutti gli eventi di altri sport.

ATLETICA

Sospesa a data da destinarsi la Bologna Marathon, i cui organizzatori speravano di poter rilanciare dando già nel corso della settimana passata la nuova data in cui poterla disputare, ma che le attuali condizioni dell’emergenza  mantengono ancora bloccata nel limbo della sospensione.

BASEBALL

Come già avevamo dato conto sulle nostre pagine dedicate al “batti e corri”, la FIBS ha rinviato l’inizio dei campionati di baseball e softball che avrebbero dovuto iniziare il primo week-end di Aprile, per l’impossibilità delle società di eseguire una adeguata preparazione atletica.

BASKET

Ed è notizia di stamattina il blocco anche per la Serie A di basket, con la Lega Pallacanestro che ha sospeso le partite del week-end in attesa di decidere il da farsi per il prossimo futuro.

CICLISMO

Ma anche il ciclismo si ferma, così il Covid-19 sarà la terza causa di annullamento della Milano-San Remo, precedentemente bloccate solo dalla Prima e dalla Seconda Guerra Mondiale. Annullata anche la Tirreno-Adriatico ed il Giro di Sicilia. E sarà dura riuscire a reinserire entro fine stagione queste gare nel calendario, già pieno, del ciclismo europeo. Attualmente confermato il Giro d’Italia, che nella speranza di tutti dovrebbe uscire dall’arco temporale dell’emergenza avendo il proprio inizio al mese di Maggio.

MOTOGP

Cancellato il GP del Qatar e rinviato quello di Thailandia, domenica 5 Aprile la Moto GP è attesa ad Austin, in Texas. Gran premio per ora confermato, ma l’autorità locale ha annunciato che non saranno permessi eventi con più di 2500 persone, a meno che gli organizzatori non saranno ritenuti in grado di assicurare che saranno adottate le misure per arginare la malattia. Prossimamente verrà deciso il da farsi, ma difficilmente il Gran Premio otterà l’ok se le cose dovessero continuare in questo modo.

PALLAVOLO

In teoria la pallavolo a livello porfessionistico è uno degli sport ad essere ancora in via di svolgimento, ma sempre più giocatori e club chiedono che anche il Volley professionistico si fermi, al pari di altri sport. Da Modena arriva anche la diffida per la Lega, in quanto il Governo ha chiaramente dato indicazioni e molti sport hanno annullato i propri eventi. Il rischio di contagio degli atleti e degli addetti ai lavori non vale la candela di giocare, per di più a porte chiuse. Nei prossimi giorni si saprà se anche il massimo campionato di pallavolo verrà sospeso o se continuerà a porte chiuse nonostante il dissenso di alcuni importanti club e giocatori.

SCI

Cancellate le finali di Coppa del Mondo a Cortina, dopo che la proposta di disputarli a porte chiuse è stata bocciata dalle federazioni. Le finali non saranno né riprogrammate né disputate in altro luogo, e così lo sci ed i propri appassionati pagano un pedaggio davvero pesante a questa emergenza.

Ultima modifica il Domenica, 08 Marzo 2020 09:20
Simone Zanetti

Simone Zanetti, parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu e web-master del sito.
Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.