Baseball Week-End - Fortitudo Baseball Vs. San Marino: condividono la classifica; prime due sconfitte stagionali Luigi Fabbri

Baseball Week-End - Fortitudo Baseball Vs. San Marino: condividono la classifica; prime due sconfitte stagionali

Scritto da  Ago 10, 2020

Altalena di emozioni per la UnipolSai Bologna, che si è vista perdere le sue prime due partite del campionato, proprio nei big match contro l’altro colosso del campionato: il San Marino.

Dopo 12 vittorie consecutive, mercoledì la Fortitudo perde con il San Marino per 6-4. Per i primi 3 inning, la sfida è equilibrata. Al quarto inning arriva la prima scossa: HR di Avagnina, leadoff dell’inning, che colpisce perfettamente un lancio di Bocchi e lfa entrare il primo punto della serata. Successivamente, Reginato, ex Fortitudo, spedisce anche lui oltre le recinzioni la pallina, facendo entrare Celli già sulle basi, per il 3 a 0. Al sesto attacco per gli avversari, arriva il KO per l’UnipolSai. Scotti, subentrato a Bocchi, concede due basi ball consecutive, prima di subire i doppi di Ahrens e Di Fabio che fissano il punteggio sul 6 a 0. Al cambio campo, finalmente, batte un colpo pure la Fortitudo, con il fuoricampo da tre punti di Clementina: Loardi guadagna una base ball, Vaglio batte un singolo ed il catcher felsineo manda oltre le recinzioni il lancio di Kourtis, subentrato a Solbach. Al settimo, una volata di Russo fa entrare Diddire, in base per base ball, segnando il punteggio finale di 6-4, decretando anche la prima sconfitta felsinea stagionale.

Venerdì, arriva anche la seconda sconfitta, per il 6-5 al primo extra inning. Con quella sconfitta, la Fortitudo si è vista superare in classica momentaneamente dal San Marino. Cosa importante, venerdì si è tornato ad avere gli spalti pieni: ebbene sì, venerdì, così come sabato, gli stadi erano a porte aperte, con ingresso gratuito. Sarà stato quello ad aver fatto emozionare la Fortitudo e perdere la partita? Scherzi a parte, la partita è stato un continuo tira e molla, per 6 inning, con gli uomini di Frignani che già dal secondo inning dovevano rimontare. Al settimo ed ultimo inning, l’UnipolSai si trova sotto di due punti e cerca, riuscendoci, il tanto desiderato pareggio, poi, al primo extrainning, sono nuovamente i padroni di casa a muovere, definitivamente, il risultato con il punto siglato da Celli per il definitivo 6 a 5.

Al ritorno in casa deve essere cambiato qualcosa nella mentalità della Fortitudo, e meno male. Sabato, terza e ultima gara, l’UnipolSai reagisce. Brolo Gouvea sul monte domina, mentre l’attacco felsineo si crea il giusto margine per ottenere la vittoria. Nell primo attacco, Bertossi guadagna una base ball, Dobboletta batte un doppio ed infine, con la battuta di sacrificio di Russo, permette all’ex Ronchi di segnare nello score l’1 a 0. Al quarto inning, sfruttando il cambio lanciatore avversario, l’attacco felsineo punisce il cambio sul monte con ben 6 punti, 4 valide (di cui un triplo a basi piene di Dobboletta) e due basi ball ricevute. Al settimo inning gli uomini di San Marino provano a rifarsi pericolosi, ma Bocchi prima e Bassani poi, completano il match riportando la Fortitudo alla vittoria, non concedendo nulla gli ospiti. Dagli avversarsi, Celli batte poi un doppio e viene portato a casa dal singolo di Reginato, mentre lo stesso esterno, ex Fortitudo, raggiunge casa base con la battuta valida di Albanese. Il risultato finale è di 7-2 per la UnipolSai, riportando la Fortitudo prima in classifica, assieme al San Marino. 

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.