Il figlio di Schumacher proverà la Alfa Romeo al Nurburgring

Scritto da  Set 29, 2020

La strada pare ormai tracciata. La Formula Uno, molto presto, conoscerà il terzo Schumacher della sua storia: dopo Michael e Ralf, tocca a Mick. Il padre e lo zio del giovanotto che corre con la Prema in Formula Due, avranno nel ragazzo la possibilità di una nuova generazione dal cognome ingombrante. Mick Schumacher, classe 1999, nato mentre il padre era nel pieno della sua carriera ferrarista, guiderà una Alfa Romeo (vettura attualmente di Giovinazzi e Raikkonen) nelle prove libre del GP dell'Eifel, che più comunemente si riferisce al Nurburgring, storico tracciato del circus. L'erede di Michael, o così si augurano soprattutto i tifosi ferraristi che sognano di vedere un altro Schumacher prendere in mano il volante del Cavallino, ha già guidato in un paio di occasioni la F2004, vettura con il quale il padre vinse l'ultimo Mondiale della sua carriera, l'ultima nel week-end del GP di Toscana al Mugello lo scorso 13 settembre, prima dell'inizio della gara. Anche Shwartzman e Illott, altri due prodotti, così come Mick, della Accademy della Ferrari, proveranno una Formula Uno nelle prossime gare. Il preludio all'apertura delle porte della massima categoria automobilistica, dopo i brillanti risultati in Formula 2. Mick Schumacher infatti ha vinto anche l'ultimo GP in Russia, e guida la classifica del campionato del mondo.

Stefano Ravaglia

Stefano Ravaglia nasce a Ravenna nel 1985. Giornalista pubblicista, appassionato di calcio e della sua storia, ha seguito il Milan quasi dovunque in Italia e in Europa e collabora attualmente con le testate online ‘Unfolding Roma’ e ‘La Notizia Sportiva’. Appassionato in particolar modo di calcio inglese, tesserato al Liverpool Italian Branch, conduce il podcast settimanale ‘Passione Premier Talk’ del portale Passionepremier.com. Ha all'attivo quattro libri e alcuni racconti pubblicati in varie antologie. Collabora con "1000 Cuori Rossoblù" dal gennaio 2020.