Bottas fa l'Hamilton e conquista la pole. Gasly chiude quarto con l'Alpha Tauri

Scritto da  Ott 31, 2020

Se l’Alpha Tauri si concede il lusso di trovare la miglior qualifica della propria storia con il quarto posto di Gasly e l'ottavo di Kyviat sul circuito di casa, la Ferrari non riesce a dare continuità alle prestazioni di Portimao. Il film di queste qualifiche sembra quello visto al Nurburgring, con una monoposto più scomposta e con la necessità di utilizzare delle gomme rosse per poter portare a casa almeno una Q3. Leclerc di suo ha fatto un ottimo giro e la posizione finale è anche figlia dell’estrema vicinanza di tempi dal 4° posto in giù: il monegasco si trova appena ad un decimo il distacco da Gasly in seconda fila.

La Q1 vede l’ormai purtroppo consueta eliminazione delle due Alfa Romeo, con Raikkonen 18° e Giovinazzi 20°: l’ufficializzato rinnovo dei due piloti tra le fila del Biscione - con Mick Schumacher sempre più vicino ad un posto in Haas per la prossima stagione - non porta gli stimoli sperati. La Q2 comincia con il dramma di Verstappen: la sua monoposto ha un problema di potenza, non riesce a superare i 258 Km/h: è affascinante vedere il lavoro degli uomini della RedBull che riescono a sistemare la macchina a tempo record per concedere all’olandese almeno un giro lanciato che sarà decisivo per l'avanzamento in Q3. La Ferrari dal canto suo riprova la strategia adottata nelle ultime qualifiche: prima uscita con le medie, un controllo alle performance e presa di posizione su come chiudere la sessione. Questa volta però, come già dimostrato in pre qualifica, la macchina non risponde così bene alla pista, Leclerc soffre terribilmente di sovrasterzo, e l’unica conclusione possibile per cercare di evitare il disastro è l’utilizzo delle gomme soft. Vettel viene comunque eliminato, chiudendo in 14° posizione, chi sorprende è invece Gasly che riesce a stare a meno di un decimo da Hamilton.

Gasly che dimostra un feeling particolare con la pista e, rafforzato anche nello spirito nel tentativo di onorare al meglio il suo idolo Senna, chiude la Q3 che una roboante quarta posizione. Chi riesce a stupire altrettanto è Bottas, che dopo un weekend sottotono riesce a beffare all'ultimo giro il compagno di squadra Hamilton. Verstappen chiude terzo, settimo invece Leclerc.

Ultima modifica il Sabato, 31 Ottobre 2020 16:08
Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.