Gp Turchia - Stroll:«Dopo settimane difficili, questa pole è come una liberazione» Twitter racing Point

Gp Turchia - Stroll:«Dopo settimane difficili, questa pole è come una liberazione»

Scritto da  Nov 14, 2020

La voce dei piloti, a margine delle qualifiche del Gp di Turchia.

Lance Stroll: «Io non ho parole, non mi aspettavo di essere qui dopo le terze prove libere. Avevo tante incertezze prima delle qualifiche, e tanta pressione sulle spalle nel finale quando mi sono trovato con un solo giro su le intermedie. In macchina però mi sentivo incredibilmente a mio agio; questa pista con queste condizioni sembrava fatta apposta per la nostra macchina. Dopo alcune settimane difficili, dal Mugello tutto mi girava storto, è stata una liberazione questa pole. Uno dei punti più alti della mia carriera, lo sognavo da quando ero bambino». 

Laurent Mekies: «Il livello di competitività di oggi non è stato all'altezza, abbiamo sofferto il bagnato. Fino a questa mattina ci sembrava di essere più vicini del solito, poi in qualifica è stato molto difficile trovare la finestra di buon utilizzo delle gomme. Noi dobbiamo imparare ancora tanto in queste condizioni; è stata comunque una situazione molto atipica, speriamo per domani in qualcosa di più congeniale per noi. I piloti sono rimasti sorpresi dal feeling con la macchina rispetto le prove libere, e non credo potessero fare di più oggi. Leclerc è stato sempre secondo in condizioni di asciutto. Domani partiremo nel lato sbagliato, appena asfaltato, dovremo gestire bene la partenza: sarà una gara di attacco».

Charles Leclerc: «Non capisco, questa mattina ero molto confidente con la macchina, nonostante la leggera pioggia eravamo lì davanti con la RedBull. In qualifica è stato un disastro. Non ho niente che potrebbe giustificare i 6 secondi di distacco che avevo da Verstappen in Q2. Non è la prima volta che facciamo fatica con le Extreme Wet -le gomme da bagnato con taglio più spesso -».

Sebastian Vettel: «Difficile con la pioggia riuscire a trovare la giusta temperatura delle gomme. Abbiamo provato tutto, ci servivano quei 4/5 gradi di più. Sono fiducioso per domani».

Ultima modifica il Sabato, 14 Novembre 2020 15:39
Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.