Daniele Frignani Daniele Frignani baseball.it

Fortitudo Baseball - Frignani: "La squadra c'è e sta bene. Sulla Coppa Campioni..."

Scritto da  Mag 16, 2021

Giovedì pomeriggio, la Fortitudo Baseball ha presentato la nuova stagione dell’anno e parte del nuovo poster della prima squadra, che quest’anno sarà impegnata non solo nel nuovo campionato di Serie A Baseball, ma anche in Champions Cup a Ostrava, in Repubblica Ceca. 

Il manager Daniele Frignani ci ha dedicato un po’ di tempo per parlarcene e per raccontarci alcune cose, in vista degli eventi futuri.

Ciao Lele, quali sono quindi gli innesti nel roster 2021?
“Di innesti nuovi abbiamo Martini, terza base e prima base, Liberatore, ricevitore. Per quanto riguarda i grandi ritorni abbiamo Leonora e Rivero. Devono ancora arrivare Marval, prima base e ricevitore, e Palumbo, lanciatore, anch’esso un nuovo acquisto”. 

Come sta la squadra?
“La squadra c’è, ci stiamo allenando bene e ci stiamo allenando tanto. Anzi, forse anche troppo. Abbiamo bisogno di giocare per vedere a che punto siamo. Abbiamo fatto un paio di amichevoli e abbiamo visto che siamo ancora indietro su molti aspetti, sia sul box che sul monte. Non vediamo l’ora che sia il 22 per giocare contro il Verona, per fare un piccolo bilancio e vedere su cosa ancora ci sia da lavorare”.

Cosa ne pensi della nuova formula di Serie A?
“Come ho detto ai miei ragazzi, non siamo nella posizione e non voglio dare alibi ai miei giocatori. Questa è una questione di politica che si svolge al di fuori del campionato. Sicuramente sarà da riguardare e da correggere qualche cosa. Noi comunque dobbiamo affrontare le squadre che abbiamo davanti sempre con il massimo impegno, attitudine e intensità. Se lo facciamo bene ci toglieremo come sempre delle soddisfazioni importanti, che non significa vincere ma raggiungere dei traguardi. Se non lo facciamo, andremo in contro a delle sconfitte, chiunque sia l’avversario”. 

Come vedi la Champions Cup?
“La Coppa Campioni sarà tosta. E’ difficile anche solo prepararsi unicamente su quello. Noi ci prepariamo per fare il Campionato al 100%. Bisogna arrivare ad incrociare tutto al meglio. Ormai il baseball europeo sta andando avanti, stanno raggiungendo i livelli di Italia e Olanda. Vedi per esempio l’U15 della Germania, che ha dominato contro l’Italia. Quindi bisogna allacciarsi bene le scarpe a livello generale, non solo pensando alla Coppa Campioni”.

Vi sentiti aiutati da questo nuovo campionato, in vista della Coppa Campioni?
“No, perché quando si va in Coppa Campioni si giocano, in cinque giorni, cinque partite  super impegnative, poiché adesso non c’è più la partita materasso. Ogni squadra avrà un lanciatore straniero e te lo ritroverai subito sul monte, perché sarai te la squadra da battere. Per questo è meglio arrivarci facendo fin da subito partite competitive, anche se questo non significa che non le incontreremo. Però, con assoluto rispetto a Verona, Castelfranco Veneto e Bolzano, è un’altra cosa che giocare contro Parma, San Marino e Nettuno. Questo sarà comunque la difficoltà di quest’anno, arrivare pronti a quelle partite lì e stiamo cercando di fare un buon lavoro. Speriamo di riuscirci”.

 

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.