Max Verstappen taglia il traguardo nell'edizione 2021 del GP Max Verstappen taglia il traguardo nell'edizione 2021 del GP formula1.com

Imola a un passo dalla conferma: Formula 1 fino al 2025!

Scritto da  Ott 07, 2021

 

 

Il popolo della Motor Valley può finalmente tornare a sognare. Dopo più un decennio, la terra dei motori sta per tornare ad avere un accordo pluriennale per ospitare il Campionato Mondiale di Formula 1. La location è quella abituale, ovvero l’Enzo e Dino Ferrari di Imola, che si conferma essere un porto sicuro per i bolidi a quattro ruote più veloci del globo. La sinergia tra Comune di Imola, la società di gestione dell’Autodromo Formula Imola (e il Con.Ami., ente intercomunale che ne possiede il 100% delle quote), Regione Emilia-Romagna, Governo e Automobil Club d’Italia ha dato i suoi frutti, confermando quanto di buono fatto negli ultimi anni, riuscendo ad ottenere la fiducia da parte di Formula One Group e del suo amministratore delegato, Stefano Domenicali.

E’ di poche ore fa infatti l’annuncio da parte del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che comunica il benestare del Presidente del Consiglio Mario Draghi ad Aci per sottoscrivere il contratto quadriennale con Formula One Group. Avremo quindi un Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna all’anno per i prossimi quattro anni.

E’ finalmente un’Italia che fa sistema, lontano dai campanilismi che hanno visto imperare nel nostro territorio quasi da sempre. Il progetto infatti vede diverse parti in causa, con il Governo che, attraverso due ministeri, ha accordato l’utilizzo annuo di 12 milioni di euro (7 dal ministero degli Affari esteri e dall’Ice, l’Istituto per il commercio estero, e 5 dal ministero dell’Economia e delle Finanze). Per arrivare ai 20 milioni necessari, ne mancavano 8: 5 verranno assicurati direttamente dalla Regione, 2 milioni dal Con.Ami e 1 milione verrà assicurato dall’Aci.

Stefano Bonaccini ha salutato con queste parole l’intervento decisivo di Draghi: “Siamo ormai a un passo da un traguardo storico e dopo il passo decisivo compiuto dal Governo possiamo finalmente annunciarlo - afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini-: il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna a Imola sarà confermato nel 2022 e fino al 2025. Per riportare così stabilmente il circuito ‘Enzo e Dino Ferrari’ nel calendario del Mondiale di Formula uno, la sua collocazione naturale. Con la firma del presidente Draghi, che ringrazio, il Governo ha deciso di sostenere la proposta di accordo pluriennale che, come Regione Emilia-Romagna, avevamo presentato insieme al territorio. Dopo le ultime due edizioni sperimentali della corsa, ora il GP a Imola può davvero tornare a essere un appuntamento fisso”.

Ora non resta che attendere l’ufficialità da parte della Formula 1, nonché la comunicazione della data per il 2022. Sembra ormai lontana l’ipotesi luglio ventilata nelle scorse settimane, più probabile una collocazione classica, ad aprile, in sostituzione della Cina.

Con un investimento simile, l’auspicio è quello che il pubblico possa tornare a riempire le tribune dell’impianto sul Santerno alla massima capienza. Sarebbe il coronamento di un’enorme opportunità data nuovamente ad Imola e al territorio circostante, con un importante indotto che verrà generato dall’evento. La speranza sarebbe anche quella di vedere almeno una vettura rossa là, davanti a tutti, a far esplodere di gioia la Rivazza, quella celebre collina della passione che tanto manca agli appassionati di tutto il mondo.

Ultima modifica il Venerdì, 08 Ottobre 2021 11:06
Yuri Barbieri

Imolese, cresciuto avendo negli occhi l'orizzonte della Torre dell'Autodromo di Imola e nelle orecchie il rombo dei motori. Pianse per l'emozione varcando per la prima volta i cancelli dell'Autodromo indossando la divisa da ufficiale di gara, attualmente cerca di trasmettere la propria passione per il motorsport scrivendo per 1000 Cuori Motorvalley e collaborando ai contenuti web di Lamborghini Squadra Corse.