Pop&Sport - Bebe Vio e Nike fondano un'accademia a favore dello sport inclusivo art4sport.com

Pop&Sport - Bebe Vio e Nike fondano un'accademia a favore dello sport inclusivo

Scritto da  Gen 10, 2022

“Se sembra impossibile allora puoi farlo”. Una frase pazzesca detta da un’atleta pazzesca: Bebe Vio, nel 2021, è riuscita a fare qualcosa che agli occhi di tutti poteva sembrare di fatto impossibile, ovvero bissare un successo olimpico, oltretutto in un appuntamento così atipico come quello di Tokyo 2020.

Il suo motto si sposa molto bene con quello di una grande multinazionale: il “Just Do It” di Nike. Infatti, le due parti si sono unite per creare la Bebe Vio Academy, la prima accademia italiana multidisciplinare a favore dello sport inclusivo, che vuole avvicinare alla pratica sportiva ragazzi con e senza disabilità fisica e con l'obiettivo ulteriore di dare a loro, senza discriminazione alcuna, strutture, visioni e la giusta mentalità. D’altronde, come farlo al meglio se non confrontandosi con atleti e coach, integrandosi con loro e vivendo le emozioni più alte che lo sport riesce ad abilitare. E’ importante per l'Academy far arrivare ai partecipanti la visione di Bebe, considerata, per i suoi risultati sportivi (oltre 60 medaglie vinte in carriera), una delle più importanti atlete del paese in assoluto e non solo in ambito nel paralimpico. 

A gestire BVA è l'associazione art4sport Onlus, che la campionessa ha lanciato con la sua famiglia per rendere lo sport sempre più inclusivo e avvicinare alla pratica tantissimi ragazzi, insieme al partner Nike, che nel 2021 ha lanciato la campagna “Play New!” per invitare gli appassionati a scoprire nuove vie nel modo di vedere e fare sport, celebrando soprattutto l’importanza di compiere un percorso prima ancora dei successi. Secondo Bebe, in occasione del lancio di “Bebe Vio - New Belonging”, il film della campagna della Swoosh a favore dello sport inclusivo, sul palcoscenico dello sport c'è spazio per tutti: “non credo che ci siano due mondi, due eventi, due gare. Vedo solo tutto ciò che possiamo ottenere se condividiamo tutti insieme il palcoscenico più grande”.

L’Academy, che ha aperto lo scorso 26 ottobre e che durerà almeno fino a giugno di quest’anno, è quindi uno step importantissimo nella realizzazione della visione dell’atleta, lo spazio giusto dove promuovere tra i ragazzi e le famiglie una visione dello sport come mezzo di benessere e salute, per poi evolversi in successo. La prima Game Time Session ha portato momenti speciali per tanti ragazzi che hanno potuto allenarsi e conoscere gli atleti di Fly2Tokyo: Edoardo Giordan, Vittoria Bianco, Lorenzo Marcantognini, Riccardo Bagaini e l’atleta persicetano Emanuele Lambertini. Oltre a loro, i ragazzi della BVA hanno potuto incontrare gli atleti Alice Volpi, Davide Re e Martin Castrogiovanni.

La prima stagione dell’Academy è in corso e si concluderà a giugno 2022. E’ possibile, perciò, candidarsi per partecipare alla seconda fase in programma da marzo a maggio.

 

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.