F1 - Su Melbourne si abbatte il martello di Leclerc, che sfortuna per Sainz Credits: Twitter - @ScuderiaFerrari

F1 - Su Melbourne si abbatte il martello di Leclerc, che sfortuna per Sainz

Scritto da  Apr 09, 2022

La Ferrari vola, ancora. Anche a Melboune è il martello di Leclerc a battere il tempo più veloce di giornata, e non fosse stato per una serie di sfortunati eventi ci troveremmo a parlare di una doppietta, o quasi, Ferrari. Il weekend australiano dimostra fin dalle prove libere che la F1-75  si adatta bene anche alle numerose curve del Circuito Albert Park e forse l’assenza di lunghi rettilinei potrà portare vantaggi alla Scuderia anche sul ritmo gara oltre che sul giro secco.

Durante il primo turno di qualifiche alla Ferrari, nonostante qualche problema di porposing di troppo, basta un solo giro per confezionare dei tempi inattaccabili da chi sta in fondo. Ad un solo giro viene costetto anche Sebastian Vettel, mandato fuori in extremis dall’Aston Martin, che però non riesce ad andare oltre la diciottesima posizione. Nella seconda sessione di prove sono le Alfa Romeo, le Alpha Tauri e la Haas di Schumacher a lasciare il palco agli ultimi 10: peccato per la casa faentina che la scorsa stagione aveva dimostrato ben altre cose in fase di giro secco, ma siamo ancora agli inizi.
 
La terza ed ultima sessione è la più combattuta anche a causa degli eventi che si susseguono. I vari piloti si prendono un paio di giri per portare in temperatura i pneumatici correndo il rischio che in caso di interruzione della prova poi ci si trovi nella situazione di dover rincorre. A causa dell’incidente ad Alonso in curva 11 succede quello che si temeva: Sainz, lanciato con un tempo migliore di quello di Leclerc al secondo settore, è costretto ad abortire il proprio giro trovandosi nella scomoda posizione di avere come miglior tempo un giro di preparazione per scaldare le gomme. Quando la qualifica riprende lo spagnolo, senza un cuscino alle spalle su cui ricadere, non ha il giusto sangue freddo per riuscire a ripetersi e facendosi superare anche da Russel che come lui non era riuscito precedentemente a chiudere un giro secco. Davanti invece Leclerc mantiene salda la classifica migliorandosi ancora scendendo al di sotto del muro dell’1.18 - l’unico a riuscirci oggi - .
 
Un giro troncato sul finire per Sainz che per tutto il weekend aveva invece dimostrato un buon feeling con la pista.
 
Discorso diverso invece in Alpha Tauri dove Gasly e Tsunoda hanno lottato senza però riuscire a trovare mai l’acuto decisivo e rimanendo così in ogni sessione nelle posizioni centrali della classifica, chiudendo infine in undicesima e tredicesima posizione separati da appena 0.15 secondi.
 
Con le defaiance di Haas e Alfa Romeo, sotto di prestazione rispetto i primi due appuntamenti di questo mondiale, la classifica finale rispecchia quanto ci saremmo potuti aspettare da una sessione di qualifiche della scorsa stagione con Mercedes e RedBull a giocarsi le prime posizioni e McLaren e Ferrari subito dietro a controllare la situazione... non fosse per quella sagoma rossa che prende sempre più confidenza con la Prima fila.
 
 
La classifica finale delle Qualifiche del Gp d'Australia:
 
1 Charles LECLERC Ferrari1:17.868 5
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.286 
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.372 
4 Lando NORRIS McLaren+0.835 
5 Lewis HAMILTON Mercedes+0.957 
6 George RUSSELL Mercedes+1.065 
7 Daniel RICCIARDO McLaren+1.164 
8 Esteban OCON Alpine+1.193 
9 Carlos SAINZ Ferrari+1.540 
10 Fernando ALONSO Alpine ——
11 Pierre GASLY AlphaTauri
12 Valtteri BOTTAS Alfa Romeo
13 Yuki TSUNODA AlphaTauri
14 Guanyu ZHOU Alfa Romeo
15 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team
16 Alexander ALBON Williams
17 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team
18 Sebastian VETTEL Aston Martin
19 Nicholas LATIFI Williams
20 Lance STROLL Aston Martin
 
Appuntamento quindi a domani per la terza gara di questo 2022. Per seguire la diretta da Melbourne basterà sincronizzarsi su Sky dalle 7 o, in chiaro, in differita alle 15.15 su TV8.
Ultima modifica il Sabato, 09 Aprile 2022 18:34
Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.