Yuki Tsunoda cerca riscatto in Francia Yuki Tsunoda cerca riscatto in Francia Red Bull Content Pool - Copyright to the owners

Scuderia AlphaTauri: destinazione Paul Ricard

Scritto da  Lug 20, 2022

 

Dalla Stiria alla Provenza, il mondiale di Formula 1 riparte dalla Francia. Dopo una gara da dimenticare al Red Bull Ring, la Scuderia AlphaTauri parte dalla Motor Valley con la voglia di risollevare un campionato con pochi alti e troppi bassi. Ecco cosa si aspettano gli alfieri della squadra romagnola in partenza per Le Castellet:

Pierre Gasly

«L'Austria si è rivelata un fine settimana da dimenticare, quindi sono particolarmente desideroso di tornare a correre al Ricard. Le qualifiche al Red Bull Ring sono andate bene, eravamo appena fuori dalla top ten su una pista che sapevamo sarebbe stata complicata per noi. Ma dopo, purtroppo, le Sprint Races non sono mai andate bene per noi. Domenica ho avuto un incidente e non avevamo il livello di prestazione di cui avevamo bisogno per combattere, mentre prendere due penalità non hanno aiutato ovviamente. Ma preferisco sempre guardare avanti e spero che le cose migliorino molto con gli aggiornamenti che avremo sulla vettura questo fine settimana. Sono principalmente dal lato aerodinamico e dovrebbero offrire un vero passo avanti in termini di prestazioni, quindi non vedo l'ora di provarli al Ricard nella speranza che possano riportarci nella lotta per i punti. È un weekend speciale perché è la mia gara di casa, in particolare quest'anno perché c'è qualche incertezza sul futuro del Gran Premio di Francia. Non siamo sicuri se rimarrà in calendario o meno per il prossimo anno, quindi voglio godermi il momento e condividerlo con tutti i miei fan, sostenitori e appassionati di F1 francesi. In effetti abbiamo organizzato una tribuna speciale “Gasly” per i miei fan alla chicane sul rettilineo. È bello poter fare qualcosa di un po' più personale e connettersi con loro un po' più del solito. Sarà una bella atmosfera e spero che potremo fare abbastanza bene per ottenere un buon risultato davanti al pubblico francese».

Yuki Tsunoda

«Finora l'Austria è stato uno dei weekend di gara più difficili della stagione e probabilmente il formato Sprint ha peggiorato le cose. So che è lo stesso per tutti, ma significava che non avevamo molto tempo per il lavoro a lungo termine prima della gara. Il nostro livello di prestazioni in qualifica era ok, ma nella Sprint non avevamo ritmo. Sul lato positivo ero soddisfatto del mio approccio alla gara e del mio livello di concentrazione, ho evitato qualsiasi errore sui limiti della pista quindi avevo un buon passo. Ho corso alcune volte al Paul Ricard in Euro-Formula e Formula 3. Il Gran Premio dell'anno scorso è stato abbastanza difficile per me, perché dovevo partire dalla pit lane dopo aver sbagliato in qualifica. È una pista in cui è necessario un assetto che funzioni bene nelle curve a velocità media e può essere piuttosto complicato perché hai il rettilineo ad alta velocità e la curva Signes, ma anche curve a bassa e media velocità alla fine del settore 1 e 3. Normalmente ciò evidenzia alcuni punti deboli della nostra macchina, ma avremo aggiornamenti in Francia quindi speriamo che non sia più così. È davvero ora di tornare alla Q3 per rendere più facile segnare punti domenica. Abbiamo optato per un aggiornamento importante piuttosto che molti piccoli. Il nuovo pacchetto si concentra sull'aggiunta di più carico alla vettura poiché eravamo piuttosto deboli nelle curve a velocità medio-alte. Speriamo che ci dia più consistenza e ci permetta di lottare di nuovo tra le squadre di centro gruppo».

Fonte: Media Scuderia AlphaTauri

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 20 Luglio 2022 17:48
Claudio Fargione

Imolese, vive da sempre a due passi dall’Autodromo e per questo da sempre gioca con le macchinine. Ingegnere meccanico per gli studi, ufficiale di gara per scelta, parla di tutto ciò che è automobilismo per passione. Si sente figlio della Motor Valley e la racconta per 1000 Cuori Rossoblu ma è di casa a Le Mans.