La prima immagine della Maserati MC20 GT2 La prima immagine della Maserati MC20 GT2 Media Maserati

Carspillar – Maserati MC20 GT2: ritorno in gara

Scritto da  Ago 22, 2022

Un altro passo importante nella strategia motorsport di Maserati: MC20, pensata sin dalle prime fasi di sviluppo per riportare il Tridente in pista nelle competizioni a ruote coperte, sarà protagonista nel Campionato Fanatec GT2 European Series, debuttando nel 2023. Maserati mette così a disposizione di clienti e team la MC20 GT2.

Dalla strada alla pista

Derivata dalla versione stradale, dalla quale eredita i contenuti “best in class” quali l’innovativo motore Nettuno (V6 a 90° twin turbo da 3000 c.c.) con nuova tecnologia MTC (Maserati Twin Combustion ovvero Twin Spark con doppio controllo combustione TJI), carter secco e potenza da definirsi tramite le norme del BOP (partendo da un motore base da 630 CV). Restano anche la geometria delle sospensioni con soluzione a doppio braccio oscillante e dotate di asse sterzo semi-virtuale, ma arricchita con ammortizzatori da corsa regolabili e barre anti- rollio anch’esse regolabili sia all’anteriore che al posteriore, ed il telaio monoscocca ultraleggero in fibra di carbonio. La GT2 è un’ auto da corsa monoposto non omologata per uso stradale ed equipaggiata con tutti i requisiti di sicurezza imposti dalla FIA: dalla “roll cage” al serbatoio carburante da 120 litri omologato FT3, dall’impianto estinguente al sedile da corsa con cinture di sicurezza “racing” a 6 punti, per finire con la luce antipioggia posteriore. La trasmissione di serie è stata sostituita da un cambio sequenziale racing a sei rapporti con palette al volante collegato al propulsore tramite una frizione di tipo “racing”, mentre sull’asse motrice posteriore è montato un differenziale meccanico autobloccante a slittamento limitato.

Dal “vestito” ai freni una belva da competizione

La splendida carrozzeria frutto del lavoro del Centro Stile Maserati è modificata tramite un apposito “Kit Racing” ad alte prestazioni che prevede un alettone posteriore multiregolabile, uno splitter anteriore ed un generoso estrattore per sviluppare l’alto carico aerodinamico richiesto in gara. Restano i fari anteriori a LED, mentre i finestrini anteriori e laterali sono realizzati in lexan per ridurre il peso complessivo, unico dato ancora da definire con l’applicazione dello specifico “Balance of Performance”. L’impianto frenante prevede pinze e dischi ventilati “racing” con un sistema di raffreddamento appositamente dimensionato. I cerchi da 18” forgiati su misura sono in lega di alluminio e prevedono il fissaggio con sistema di bloccaggio centrale e calzano pneumatici slick. A bordo sono previsti anche i martinetti pneumatici per il sollevamento della vettura nelle fasi di lavoro ai box.

La vista posteriore mostra il generoso alettone ed il voluminoso estrattore (Media Maserati)

Dotazione ricchissima

Gli interni mettono a disposizione del pilota quanto di meglio possa desiderare una volta seduto ai comandi. La pedaliera da corsa ed il piantone dello sterzo sono regolabili su misura, il volante multifunzione è realizzato in fibra di carbonio, la strumentazione è digitale con sistema di acquisizione dati. La dotazione di serie prevede anche impianto di climatizzazione, ABS “racing” regolabile e controllo di trazione. Numerosissimi i particolari su richiesta, tra cui il display della telecamera posteriore, lo schermo per l’ottimizzazione delle prestazioni di guida, la telecamera di bordo per la registrazione dei “camera car” ed il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici.

Un rientro attesissimo

Il ritorno di Maserati in pista nelle competizioni GT, rappresenta l’ideale legame tra la nuova Era del Brand e le vittorie ottenute dalla plurivittoriosa MC12 nei campionati FIA GT dall’esordio a Imola nel 2004 fino al 2010. Proprio per sottolineare il legame tra MC12 e MC20, in occasione della 24 ore di Spa dove la MC12 vinse per tre volte (2005, 2006, 2008), Maserati ha inaugurato la nuova era di Maserati Corse con una esperienza dedicata alle gloriose tappe della sua storia sportiva.

Davide Grasso, CEO Maserati, ha commentato: «Siamo spinti dalla nostra passione, sia in strada, sia in pista. Abbiamo una lunga storia di eccellenza a livello mondiale nelle competizioni motoristiche e siamo estremamente orgogliosi di gareggiare con MC20. Le corse sono sempre state l'habitat naturale di Maserati e ora, sia nel Campionato Fanatec GT2, sia nel Campionato di Formula E, il nostro Brand riparte dalle sue radici per costruire il suo futuro».

Jean-Marc Finot, Senior VP, STELLANTIS Motorsport, ha dichiarato: «Con MC20 GT2, Maserati Corse offre il perfetto punto di congiunzione tra il programma Formula E e le nostre vetture da strada. Questo nuovo passo è un’ulteriore conferma dell’heritage Maserati e della credibilità del brand nel motorsport. MC20 è una fantastica vettura omologata da strada. Siamo felici che i nostri clienti più appassionati possano godersi il piacere di farla correre».

Appuntamento al 2023 con un'altra meraviglia nata nella Motor Valley

Fonte: Maserati.com

Maserati riabbraccia il mondo delle corse alla 24 ore di Spa 2022 (Media Maserati)

Ultima modifica il Venerdì, 12 Agosto 2022 18:40
Claudio Fargione

Imolese, vive da sempre a due passi dall’Autodromo e per questo da sempre gioca con le macchinine. Ingegnere meccanico per gli studi, ufficiale di gara per scelta, parla di tutto ciò che è automobilismo per passione. Si sente figlio della Motor Valley e la racconta per 1000 Cuori Rossoblu ma è di casa a Le Mans.