Grosseto sgambetta la Fortitudo baseball nell'ultima gara della regular season. Ora testa ai play-off Scudetto Fonte immagine: Lauro Bassani (PhotoBass)

Grosseto sgambetta la Fortitudo baseball nell'ultima gara della regular season. Ora testa ai play-off Scudetto

Scritto da  Ago 14, 2022

Non riesce l’ultimo sweep all’UnipolSai Fortitudo, che vince la serie contro Grosseto per 2-1 perdendo però in Gara3, grazie al bel fuoricampo dell’ex Paolino Ambrosino. Il Grosseto festeggia così con una meritata vittoria al “Gianni Falchi” il ritorno in semifinale dopo 14 anni, dove affronterà il San Marino che attende proprio per le finali il ritorno del pitcher Tiago Da Silva. La Fortitudo baseball, dal canto suo, chiude la regular season con meno sconfitte di tutti e in semifinale incrocerà i Campioni d’Europa del Parma.

Gara1 – Fortitudo-Grosseto 1-0

Che l’ultimo week-end della Poule Scudetto sarebbe stato tutto da giocare lo si era intuito già venerdì sera, con i lanciatori partenti Raul Rivero e Jonathan Carbo in grado di concedere veramente solo le briciole agli attacchi avversari. Alla parte alta del 5° inning il risultato è ancora di 0-0 e anche il computo delle valide è decisamente basso quattro per i padroni di casa e solamente una per gli ospiti, con la Fortitudo a un passo da andare in vantaggio al quarto, senza però riuscirci.

Nella parte bassa del quinto però, un leggerissimo calo di Carbo concede due basi ball consecutive a Kevin Josephina e Gonzalez Taveras, con il primo che ruba la seconda nel corso del turno di battuta del secondo. Con Martini eliminato al piatto, Gilmer Lampe esegue un bel bunt col quale viene eliminato ma che permette a Josephina di far entrare il primo ed unico punto della serata.

Un punto ben costruito dalla Effe che si rivela fondamentale, perche nel sesto inning salgono sul monte di lancio Gonzalez Polanco e l’ex Antonio Noguera che non fanno rimpiangere i due partenti. Il pitcher della Fortitudo concede una sola valida e chiude lo shutout bolognese, mentre il secondo non concede nulla agli ex compagni, che così vincono solamente 1-0.

Team

1

2

3

4

5

6

7

R

H

E

LOB

BBC

0

0

0

0

0

0

0

0

2

0

3

BOL

0

0

0

0

1

0

X

1

4

0

8

Gara2 – Fortitudo-Grosseto 6-2

La prima sfida del sabato sembra invece iniziare all’insegna degli attacchi. Grosseto parte forte e dopo aver riempito le basi in seguito ad una base ball, un errore difensivo e ad un colpito da parte del partente bolognese Filippo Crepaldi, grazie alla valida di Sgnaolin mette subito a segno due punti. Ospiti subito avanti 2-0.

Al cambio di campo però c’è l'immediata reazione dell’Aquila. Apre le danze il solito Ricardo Paolini con un doppio (ground rule double), il giocatore biancoblù avanza poi in terza sulla volata di sacrificio di Bertossi e arriva a casa su scelta della difesa sulla battuta di Josephina. Poi Gonzalez Taveras prende una base ball e ruba la seconda nel turno di Lampe, che arriva in base anche lui per ball, con Alessandro Deotto che riempie i cuscini nel medesimo modo. Nel box di battuta si presenta Alessandro Grimaudo che non si lascia scappare l’occasione: la sua volata di sacrificio porta due punti alla Fortitudo che chiude il primo inning in vantaggio per 3-2.

La partita, che sembrava nata per gli attaccanti, nel secondo inning torna in mano ai lanciatori, con Crepaldi e Cozzolino che arrivano a fine del quarto senza più subire punti. La differenza la fa ancora una volta il roster fortitudino, perché mentre i padroni di casa iniziano le rotazioni con Andretta e Bassani capaci di chiudere l’incontro senza aumentare il passivo bolognese, la stessa cosa non riesce a Grosseto. Al quinto inning il primo rilievo toscano viene battezzato da un triplo di Josephina, poi mandato a casa dal singolo di Lampe, e al sesto il nuovo rilievo del Grosseto subisce altri due punti grazie al doppio di Gonzalez Taveras che spinge a casa Fuzzi e Dreni, per il definitivo 6-2.

Team

1

2

3

4

5

6

7

R

H

E

LOB

BBC

2

0

0

0

0

0

0

2

6

1

8

BOL

3

0

0

0

1

2

X

6

5

2

8

Gara3 – Fortitudo-Grosseto 0-1

Grosseto si rifà nell’ultima partita, quella del sabato sera, andando a piazzare uno shutout che interrompe la striscia di vittorie della Fortitudo e che sottolinea, se mai ce ne fosse stato bisogno, la qualità della propria formazione. Della gara in sé c’è davvero poco da dire, la Fortitudo perde 1-0 e può avere il rammarico di aver lasciato in base sei uomini, ma la sconfitta è soprattutto merito di Grosseto, il cui partente, Gonzalez Valera, ha dominato 5.1 inning prima di essere sostituito, durante i quali ha concesso 4 valide, facendo annotare 54 strike su 77 lanci. Bulfone e Noguera completano lo shutout degli ospiti.

Non che la coppia Gouvea-Scafidi non abbia funzionato bene, visto che i due hanno concesso un totale di 3 valide, una in meno del Grosseto, solo che una di queste è stata trasformata dall’ex Paolino Ambrosino in una lunghssimo fuoricampo che ha rotto l’incredibile equilibrio dell’incontro. Al sesto inning il manager ospite ha l’intuizione della serata: con due out e nessun corridore in base, sostituisce nel box di battuta Barcelan con Ambrosino che dopo aver subito uno strike e colpito un foul, stacca l’home run della vittoria per il Grosseto.

Poco male per la Fortitudo, che era già qualificata alle semifinali come prima del Girone B da tempo. Ora è tempo di play-off scudetto e dalla prossima gara contro Parma ogni sconfitta potrà voler dire la fine della rincorsa al titolo italiano. Nota a margine di una certa importanza: dalla prossima gara tornano i nove inning.

Team

1

2

3

4

5

6

7

R

H

E

LOB

BBC

0

0

0

0

0

1

0

1

3

0

2

BOL

0

0

0

0

0

0

0

0

4

0

6

Ultima modifica il Domenica, 14 Agosto 2022 08:29
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.