Europei nuoto Roma 2022, il riassunto della giornata di ieri. Piovono ori con Quadarella e Minisini-Ruggiero Credit: federnuoto.it

Europei nuoto Roma 2022, il riassunto della giornata di ieri. Piovono ori con Quadarella e Minisini-Ruggiero

Scritto da  Ago 16, 2022

DUO LIBERO: ORO PER IL DUO ITALIANO - La prima medaglia azzurra della giornata la conquistano Linda Cerruti e Costanza Ferro nel duo libero. Un bellissimo terzo posto per loro ed una medaglia di bronzo al collo. Ai primi due posti, le solite due coppie di gemelle: al primo posto Maryna e Vladyslava Aleksiiva per l’Ucraina, seconde Anna Maria ed Eirini-Marina Alexandri per l’Austria.

DUO MISTO: MINISINI E RUGGIERO SI CONFERMANO CAMPIONI ASSOLUTI - L’Italia è regina anche nel duo tenico misto grazie all’affiatatissima coppia Minisini - Ruggiero, che avevano dominato anche il misto libero di sabato scorso. Alle loro spalle si piazzano Spagna e Slovacchia.

TUFFI A SQUADRE: ORO CON BRIVIDO PER IL QUARTETTO ITALIANO - Oro con brivido per l’Italia. Sono cominciate oggi le gare di tuffi e l’Italia è già campione. Una vittoria sul filo del rasoio in una gara tesissima che ha visto fino all’ultimo il team italiano e quello ucraino contendersi la prima posizione del podio. Alla fine la medaglia d’oro se la sono aggiudicati i nostri Andreas Sargent Larsen, Sarah Jodoin di Maria, Eduard Timbretti Gugiu e Chiara Pellacani. Da sottolineare come sia cambiato il regolamento che ora prevede squadre composte da 2 a 4 componenti, almeno un uomo e una donna, che devono eseguire due tuffi individuali ed uno sincronizzato misto, sia dal trampolino che dalla piattaforma, per un totale di sei tuffi in cui dovranno essere presenti tutti e sei i gruppi delle rotazioni. Dietro alla squadra italiana, medaglia d’argento per l’Ucraina e bronzo per la Gran Bretagna.

LIBERO A SQUADRE: UN ARGENTO PER OTTO – Secondo posto e medaglia d’argento per le 8 italiane nella specialità libero a squadre. Dovranno probabilmente stringersi, sul primo gradino del podio, Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Marta Iacoacci, Enrica Piccoli e Francesca Zunino. Secondo e terzo posto rispettivamente per Ucraina e Francia.

200 STILE LIBERO: POPOVICI RE ANCORA UNA VOLTA - Niente da fare per l’Italia che non riesce a trovare la medaglia. Dominio assoluto per il fenomeno romeno Popovici che stravince in 1’42”97, davanti allo svizzero Djakovic in 1.45”60 e l’austriaco Auboeck in 1’45”89. Gli italiani Marco De Tullio e Stefano Di Cola si piazzano rispettivamente al quarto e sesto posto.

200 RANA: UN ARGENTO SUDATO - Medaglia d’argento per Marina Carraro e prima medaglia azzurra in questa disciplina. L’atleta italiana si piazza davanti alla lituana Teterevkova e dietro alla svizzera Lisa Mamie.

50 DORSO: CECCON D’ARGENTO SI ARRENDE A CHRISTOU - Straordinaria gara di Thomas Ceccon che conquista una medaglia d’argento in 24”40. Meglio di lui solo il greco Christou in 24”36, terzo posto per il tedesco Braunschweig.

1500 STILE LIBERO: QUADARELLA DOMINANTE - Simone Quadarella si conferma regina assoluta sulla lunga distanza di questi Europei. Dopo l’oro negli 800m, domina anche i 1500m e si porta a casa la sua seconda medaglia d’oro. Terzo posto e bronzo per l’altra italiana Martina Caramignoli. Con queste due medaglie la nazionale italiana raggiunge quota 33 medaglie e si conferma regina di questi Europei di nuoto.

Ultima modifica il Martedì, 16 Agosto 2022 12:48
Nicolò Cozzolino

Classe 2000, laureato in Lettere, studio Filologia alla Sapienza. Da sempre tifo Bologna grazie a mio zio Flavio e condivido con mio padre la passione per Maradona. Amo il cinema, la letteratura e la fotografia, interessi che traduco in scrittura.