La Lamborghini Huracàn GT3 EVO di Hites-Pulcini, leader in GT Open dopo la tappa di Monza La Lamborghini Huracàn GT3 EVO di Hites-Pulcini, leader in GT Open dopo la tappa di Monza Foto Mirko Duranti

GT Open: Lamborghini ancora al top con Oregon

Scritto da  Set 26, 2022

Monza, 26 settembre 2022. Cambio di guarda in testa alla classifica dell'International GT Open, che nella gara di Monza ha visto l'Oregon Team mantenere la leadership del campionato. Anche se adesso davanti a tutti sono balzati Benjamin Hites e Leonardo Pulcini, autori di un miglior secondo posto nella seconda gara del weekend brianzolo. A condizionare non poco il fine settimana è stato in primis l'handicap tempo che entrambi gli equipaggi della squadra di Cremosano si trovavano a scontare. Ben 15 i secondi da pagare nel corso della prima sosta per Hites e Pulcini, che in occasione del precedente round del Red Bull Ring avevano messo a segno la loro quarta vittoria della stagione.

Nel primo turno di qualifiche di sabato mattina, a fare bene è stato proprio il pilota romano, autore del secondo migliore responso a 189 millesimi dalla pole e il più veloce della classe Pro. Poco più indietro (ottavo) l'altra Lamborghini Huracàn GT3 EVO di Kevin Gilardoni, che alla vigilia di questo sesto e penultimo appuntamento ci arrivava assieme al compagno Glenn van Berlo con un solo punto di vantaggio nei confronti degli stessi Hites e Pulcini.

Una qualifica difficile, disputatasi in condizioni di bagnato. E la pioggia è stata l'elemento che ha caratterizzato anche Gara 1. Se Pulcini ha infatti mantenuto al via la propria posizione, è stato invece Gilardoni a risalire quarto alla staccata della prima variante. Ma il pilota italosvizzero è stato subito tamponato da un'altra vettura, finendo in testacoda e ripartendo dal fondo iniziando una rimonta. Caotico pure il pit-stop, che ha coinciso con una seconda safety car. Dopo le soste, complici anche i secondi da scontare (10 quelli che doveva pagare van Berlo), l'olandese si è ritrovato settimo davanti a Hites. Posizioni che si sono scambiate, con van Berlo che è stato però speronato ancora da un'altra vettura. Quindi, a pochi minuti dalla fine, la bandiera rossa per un ulteriore incidente che ha congelato le posizioni al giro precedente, sancendo il settimo posto di Gilardoni-van Berlo e l'ottavo di Pulcini-Hites.

In Gara 2 Hites e van Berlo sono scattati dalla quarta fila, compiendo con il fondo della pista umido un primo stint regolare. Peccato poi che l'olandese sia stato costretto a fermarsi definitivamente ai box a causa di un problema meccanico, prima ancora di venire rilevato alla guida da Gilardoni. Inarrestabile invece la rimonta di Pulcini, che alla fine ha concluso secondo.

Nella classifica Hites e Pulcini sono tornati al comando con 113 punti contro i 109 di Nick Moss e Joe Osborne (McLaren), mentre Gilardoni e van Berlo seguono terzi con un gap di dieci lunghezze. Prossimo e ultimo round a Barcellona fra tre settimane.

Fonte: Oregon Team Press

Ultima modifica il Lunedì, 26 Settembre 2022 15:34
Claudio Fargione

Imolese, vive da sempre a due passi dall’Autodromo e per questo da sempre gioca con le macchinine. Ingegnere meccanico per gli studi, ufficiale di gara per scelta, parla di tutto ciò che è automobilismo per passione. Si sente figlio della Motor Valley e la racconta per 1000 Cuori Rossoblu ma è di casa a Le Mans.