Liga 2016/2017: Il punto sulla ventinovesima giornata – 4 Apr

Scritto da  Apr 04, 2017

Si è conclusa anche la ventinovesima giornata della Liga Spagnola e si può dire che, per quanto riguarda la classifica, rimane tutto sostanzialmente invariato, con il Real Madrid che continua a guidare il campionato, seguito dal Barcellona, che si trova ad appena due punti di distacco (ricordiamo però che le Merengues hanno ancora una partita da recuperare contro il Celta Vigo). L’unico movimento da segnalare è quello compiuto dall’Atletico Madrid che, grazie alla vittoria nell’ultimo turno, e al contemporaneo pareggio del Siviglia, ha raggiunto al terzo posto proprio la squadra di Sampaoli, superandola in virtù degli scontri diretti favorevoli.

Ma andiamo con ordine e vediamo cosa è successo nel corso del week end appena concluso. Nell’anticipo del venerdì, l’Espanyol ha ottenuto una buonissima vittoria, superando il Betis Siviglia 2-1. Succede tutto nel secondo tempo, con gli ospiti che si portano in vantaggio al 78’ grazie al rigore trasformato da Rubèn Castro. Proprio allo scadere del match però, arriva la reazione dei Catalani, che trovano prima il gol del pareggio con Javi Fuego e poi, a tempo praticamente scaduto, la rete che vale i tre punti con Reyes.

La giornata di sabato si apre invece con un risultato a sorpresa, dato che l’Eibar riesce a vincere in trasferta contro il Villareal per 3-2. I padroni di casa iniziano al meglio la partita, portandosi in vantaggio nel primo tempo con Soriano, ma la ripresa è tutta in favore degli ospiti, che trovano tre gol in rapida successione grazie a Inui, Kike e Pedro Leòn, ribaltando completamente l’incontro. Inutile, nel finale, il secondo gol di Soriano. Buona vittoria anche per l’Athletic Bilbao che, in quel di Pamplona, supera il quasi retrocesso Osasuna 2-1. I Baschi sbrigano la pratica già nel primo tempo, portandosi subito sul 2-0 con Aduriz e Williams. Al 78’ arriva poi il gol della bandiera per i padroni di casa con Sergio Leòn, che però non cambia l’esito della partita. Continua invece il periodo difficile della Real Sociedad che, dopo due sconfitte rimediate negli ultimi due turni di campionato, rimedia solo un punto contro il modesto Leganes. E’ proprio la squadra neo-promossa a portarsi in vantaggio allo scadere del primo tempo con Szymanovski, ma all’inizio della ripresa ci pensa Juanmi a fissare il risultato sull’1-1 e a regalare almeno un punto alla propria squadra. Si respira invece un’aria completamente diversa in casa Atletico Madrid che, grazie alla vittoria 2-0 in casa del Malaga, ottiene sia la quarta vittoria consecutiva in Liga, sia il terzo posto in campionato, che garantirebbe ai Colchoneros l’accesso diretto ai gironi di Champions League. Un’ottima prestazione per gli uomini di Simeone, che dominano la partita e trovano i tre punti con un gol pre tempo: prima con Koke e poi con Filipe Luis.

Scivola invece al quarto posto (a pari merito con l’Atletico Madrid, ma con gli scontri diretti a sfavore), il Siviglia di Sampaoli che, nel lunch match contro lo Sporting Gijon, non va oltre lo 0-0. Poco da segnalare nella partita, con il Siviglia che ha fatto la partita per tutti i 90 minuti, ma non è mai riuscito a superare il muro eretto dagli avversari a protezione della porta. Vince, e mantiene la testa della classifica, il Real Madrid, che si sbarazza dell’Alaves con un secco 3-0. Nonostante il risultato sembri indicare un’ottima prova dei Blancos, la partita è andata in tutt’altra maniera, con gli uomini di Zidane che non hanno mostrato un buon gioco nell’arco dei 90 minuti (uscendo addirittura tra i fischi del Bernabeu), ma che hanno comunque ottenuto i tre punti grazie alle giocate individuali dei propri campioni. Nel primo tempo è stato Karim Benzema a portare in vantaggio i suoi, mentre nella ripresa hanno poi chiuso la partita Nacho e Isco. Torna invece alla vittoria dopo un periodo difficile il Valencia, che supera agevolmente il Deportivo la Coruna 3-0. I padroni di casa dominano la partita dal primo all’ultimo minuto, chiudendo già il primo tempo in vantaggio di due reti grazie a Garay e all’autogol di Albertosa. A tempo praticamente scaduto è poi arrivato il gol di Cancelo a rendere ancora più rotondo il risultato. Risultato rotondo anche per il Barcellona che, nel match serale di domenica, supera 4-1 il Granada. Tutto facile per i Blaugrana, che mandano in gol quattro giocatori diversi: Suarez, Neymar, Paco Alcacer e Rakitic, inutile invece, per il Granada, la rete messa a segno da Jeremie Boga.

La giornata si è poi conclusa con il classico posticipo del lunedì, in cui il Celta Vigo ha battuto 3-1 il Las Palmas. La partita è stata molto divertente, e si può dire che “ha parlato italiano”, dato che il protagonista assoluto del match è stato Giuseppe Rossi, autore di una tripletta. Inutile per la squadra della Gran Canaria il gol messo a segno a dieci minuti dalla fine da Pedro Bigas.

Quindi dopo 29 giornate, come abbiamo anticipato all’inizio, il Real Madrid continua a guidare la classifica a quota 68, seguito dal Barcellona a 66. In terza posizione troviamo l’Atletico Madrid insieme al Siviglia (58), mentre le ultime due posizioni che garantiscono un posto nell’Europa League sono occupate da Real Sociedad (49) e Villareal (48), insidiate comunque dall’Athletic Bilbao, distante appena un punto (47). Rimane invece tutto invariato nella lotta per non retrocedere: l’Osasuna rimane ultimissimo a quota 11, preceduto da Granada (19) e Sporting Gijon (22), mentre a cinque punti di distanza, e attualmente salvi, troviamo tre squadre a quota 27: Leganes, Malaga e Deportivo la Coruna.

 

CLASSIFICA:  Real Madrid 68; Barcellona 66; Atletico Madrid 58; Siviglia 58; Real Sociedad 49; Villareal 48; Athletic Bilbao 47; Eibar 44; Espanyol 43; Celta Vigo 41; Alaves 40; Las Palmas 35; Valencia 33; Betis Siviglia 31; Malaga 27; Deportivo la Coruna 27; Leganes 27; Sporting Gijon 22; Granada 19; Osasuna 11.

Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"