Premier League – Resoconto della 7a giornata - 03 Ott

Scritto da  Ott 03, 2017

Finisce con la meritata vittoria del City il “big match” in programma a “Stamford Bridge” tra londinesi  e Citizens, mentre dilagano senza intoppi sia il Tottenham (ad Huddersfiled, trascinato dal solito Harry Kane) che lo United ad “Old Trafford” contro il sempre più traballante Crystal Palace di Roy Hodgson. Tiene il passo l’Arsenal, che si sbarazza facilmente del Brighton con un comodo 2 a 0 casalingo.

Bene anche West Ham (1 a 0 in casa contro lo Swansea) ed il Watford che pareggia 2 a 2 al “The Hawthorns”.

Male, anzi malissimo  l’Everton, battuto a domicilio dal sorprendente Burnley di Sean Dyche.

Huddersfield v. Tottenham  0-4

(9’ -23’ Kane, 16’ Davies, 91’ Sissoko)

Tottenham letteralmente devastante lontano dalla sua “casa-non casa” di Wembley; al “John Smith’s Stadium”, segnano in successione: Kane, Davies e poi di nuovo Kane (con una superba perla mancina dalla distanza) prima che Sissoko certifichi lo 0 a 4 finale. Niente da dire, vedere giocare a pallone gli Spurs di Pochettino è davvero un piacere!

WBA v. Watford  2-2

(18’ Rondon, 21’ Evans);(37’ Doucourè, 95’ Richarlison)

Duello spettacolare al “The Hawthorns”, dove il Watford riesce a recuperare in rimonta un doppio svantaggio che odorava già di sconfitta. Nelle Midlands occidentali, rompe il ghiaccio Rondon con una  potente percussione solitaria a cui segue, quasi immediatamente, una capocciata vincente dell’ex United Evans, giunta sugli sviluppi di un corner appena tre minuti più tardi. Il roboante “uno –due” dei Baggies però, non scompone il maturo Watford targato Marco Silva,  che prima accorcia con un diagonale mancino di Doucourè, poi addirittura pareggia al 95esimo con il brasiliano Richarlison(secondo gol consecutivo a tempo scaduto nelle ultime due partite) abile a sfruttare l’ultimissima palla buttata "in the box” da Holebas.

Hornets che toccano quota 12 (alla pari di Burnley e Liverpool). WBA che aggancia l’Huddersfield a 9 punti.

Bournemouth v. Leicester City  0-0

Unico “nil to nil” di giornata. Un punto a testa fra due squadre in palese difficoltà: probabilmente il male minore per entrambe.

West Ham v. Swansea  1-0

(90’ Sakho)

Finalmente si torna ad esultare anche dalle parti del “Queen Elizabeth”. Davanti ai 57mila tifosi giunti nel quartiere Stratford, basta una zampata di Sakho sul morire della partita per consegnare i tre punti alla banda di Bilic. Ossigeno puro per il club in “claret&blue”, finalmente fuori dalla Relegation Zone!

Stoke City v. Southampton 2-1

(40’ Doiuf, 85’ Crouch); (75’ Yoshida)

Al “Britannia Stadium”  torna di moda il vecchio airone Peter Crouch: sua la deviazione in mischia decisiva che vale i tre punti per i Potters, dopo che il giapponese Yoshida aveva pareggiato in acrobazia l’iniziale vantaggio casalingo firmato dalla zuccata di Diouf.

Manchester United v. Crystal Palace  4-0

(3’ Mata, 35’ -49’ Fellaini, 86’ Lukaku)

Non c’è proprio partita nel testa-coda in programma al “teatro dei sogni”. Ad aprire il discorso ci pensa una conclusione mancina di Mata - dopo appena tre giri di lancette- sul preciso cross rasoterra di Rashford. Poi tocca al riccioloso Fellaini infarcire il tabellone con una doppietta  ed infine al solito Lukaku chiudere il conto sul 4 a 0.

Mourinho vince ancora e resta appiccicato a Guardiola.

Chelsea v. Manchester City 0-1

( 67’De Bruyne)

A “Stamford Bridge” decide l’incontro un micidiale sinistro in corsa del belga De Bruyne, scoccato dal limite dell’area dopo un pregievole fraseggio volante col compagno di squadra Gabriel Jesus. Tre punti meritati per gli uomini di Pep Guardiola, che si confermano così i candidati numero uno alla conquista del titolo.

Arsenal v. Brighton  2-0

(16’ Monreal, 56’ Iwobi)

Va tutto secondo i piani all’Emirates, dove l’Arsenal si sbarazza piuttosto agevolmente del Brighton grazie ad un gol per tempo. Rompe il ghiaccio Nacho Monreal in mischia. Certifica il successo Iwobi, con un gran destro sul visionario colpo di tacco smarcante di Alexis Sanchez.

Per Wenger si tratta del  4o risultato utile consecutivo: che l’alsaziano sia veramente riuscito a trovare il bandolo della matassa?!

Everton v. Burnley 0-1

(21’ Hendrick)

Gran colpo esterno per i Maroons diretti da Sean Dyche, che a seguito di un preciso piattone dell’irlandese Jeff Hendrick  posso festeggiare una vittoria anche fra le mura del glorioso “Goodison Park”.

Ottimo inizio per il Burnley, giunto così a quota 12 punti (appena  uno in meno rispetto alla coppia Chelsea – Arsenal). Buio pesto invece sulla sponda blu di Liverpool …

Newcastle v. Liverpool 1-1

(29’ Coutinho);(36’Joselu)

Termina in parità la classica battaglia del “St. James’ Park” tra due antichissime protagoniste del calcio anglosassone. Alla sublime conclusione di Coutinho sotto l’incrocio, risponde lo spagnolo Joselu in contropiede. Per quello che si è visto sul campo, un punto che accontenta esclusivamente i Magpies diretti da  Rafa Benitez.

 

Classifica

19 Man City – Man United; 14 Tottenham; 13 Chelsea- Arsenal; 12 Watford – Liverpool – Burnley; 10 Newcastle; 9 WBA – Huddersfield; 8 Stoke City – Southampton; 7 West Ham – Brighton – Everton; 5 Leicester – Swansea; 4 Bournemouth; 0 Crystal Palace.

Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League