Liga 2017/2018: Il punto sull’ottava giornata – 17 Ott

Scritto da  Ott 17, 2017

Si è conclusa anche l’ottava giornata della Liga, ed abbiamo assistito al primo stop della capolista Barcellona. I Blaugrana infatti non sono riusciti ad andare oltre al pareggio nell’insidiosa trasferta contro l’Atletico Madrid, favorendo così Valencia e Real Madrid, che si trovano ora, rispettivamente a 4 e 5 punti di distanza. Nel fondo della classifica invece, continua il brutto periodo del Malaga e dell’Alaves, sempre ancorati in ultima e penultima posizione. Andiamo però con ordine, e vediamo nel dettaglio cosa è successo nello scorso week end di calcio spagnolo.

 

Espanyol-Levante 0:0

Nell’anticipo del venerdì tra Espanyol e Levante, che ha aperto l’ottava giornata, abbiamo assistito ad un pareggio a reti bianche, con le due squadre che si sono divise la posta in palio al termine di una partita che ha regalato ben poche emozioni. Decisamente meglio l’Espanyol, che ha creato più occasioni rispetto agli ospiti, ma i Catalani, con le polveri decisamente bagnate, non sono riusciti a sfondare il muro creato dalla difesa del Levante.

 

Athletic Bilbao-Siviglia 1:0 (M. Vesga 43’)

Nel primo match andato in scena sabato invece, abbiamo assistito sicuramente ad una sorpresa, con l’Athletic Bilbao che, nonostante il periodo decisamente altalenante, batte il Siviglia 1-0. La supremazia degli ospiti è stata evidente nel corso di tutta la partita, ma i baschi sono stati molto solidi, approfittando e sfruttando praticamente l’unica occasione avuta in tutto il match grazie a Vesga.

 

Getafe-Real Madrid 1:2 [K.Benzema 39’ (R); J.Molina 56’ (G); C.Ronaldo 85’ (R)]

Il Real Madrid trova la seconda vittoria consecutiva, e viene a capo di una partita decisamente complicata sul campo del Getafe. Al vantaggio dei Blancos firmato Benzema infatti, la compagine neo promossa ha risposto con la bella rete realizzata da Molina, spaventando e non poco gli uomini di Zidane. Ma a quel punto si è (finalmente) sbloccato Cristiano Ronaldo, che ha trovato il primo gol in campionato di questa stagione, consentendo alla sua squadra di ottenere i tre punti.

 

Alaves-Real Sociedad 0:2 (M.Oyarzabal 77’; A.Elustondo 81’)

Gianni De Biasi trova la prima sconfitta sulla panchina dell’Alaves, dopo l’esordio vincente di due settimane fa, uscendo sconfitto dal confronto con la Real Sociedad per 2-0. Vittoria decisamente meritata per gli ospiti, che hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco, ma che sono riusciti a sbloccare la gara a 15 minuti dalla fine grazie ad Oyarzabal. L’Alaves rimane così fermo in penultima posizione con appena 3 punti in 8 gare.

 

Atletico Madrid-Barcellona 1:1 [ Saùl N. 21’ (A); L. Suarez 82’ (B)]

Come detto nell’introduzione, arriva il primo stop per il Barcellona in questo campionato, infatti i Blaugrana, in trasferta sul campo dell’Atletico Madrid, non riescono ad andare oltre l’1-1. La partita è stato il classico confronto tra stili di gioco diametralmente opposti: l’Atletico che ha aspettato i rivali, puntando tutto sulle ripartenze, mentre il Barcellona, come suo solito, ha sempre avuto in mano il pallino del gioco. Alla fine, si può dire che il pareggio sia stato il risultato giusto.

 

Eibar-Deportivo la Coruna 0:0

Altro pareggio a reti bianche nella sfida tra Eibar e Deportivo la Coruna, due squadre che hanno iniziato questo campionato in maniera non esattamente brillante. Il risultato è stato figlio della paura di entrambe di subire reti, di conseguenza non abbiamo praticamente mai assistito a chiare palle gol, né da una parte né dallaltra.

 

Girona-Villareal 1:2 [C.Bakambu 9’, 20’(V); C. Stuani 40’ (G)]

Continua il buon momento del Villareal, che trova la seconda vittoria consecutiva, e in particolare di Bakambu, che con la doppietta realizzata domenica, ha messo a segno 5 gol nelle ultime due partite. Il “Sottomarino Giallo” sembra quindi essere finalmente rinato grazie al nuovo allenatore Calleja, e si prepara così a recitare un ruolo da protagonista in questo campionato.

 

Malaga-Leganes 0:2 (G. Pires 56’; A. Szymanowski 78’)

Continua invece il periodo nero del Malaga, che subisce un’altra sconfitta e rimane mestamente ultimo in classifica con appena un punto in otto giornate. La partita è stata senza storie, con il Leganes che ha dominato in lungo e in largo per tutti i 90 minuti, confermandosi così come una delle sorprese di questo inizio di campionato, trovandosi in sesta posizione con 14 punti.

 

Betis Siviglia-Valencia 3:6 [G. Kondogbia 35’ (V); G. Guedes 45’ (V); Rodrigo 64’ (V); S.Mina 74’ (V); J.Campbell  79’ (B); A.Sanabria 80’ (B); C.Tello 84’ (B); S.Zaza 88’ (V); A.Pereira 93’ (V)]

La partita più divertente di questo turno è sicuramente stata quella tra Betis e Valencia, in cui gli ospiti hanno avuto ragione dei rivali per 6-3. Una partita folle, con un punteggio tennistico, quella andata in scena a Siviglia, caratterizzata dal dominio del Valencia per 75 minuti, e poi dalla rimonta tentata dai biancoverdi fino agli ultimi minuti di gioco. Il Valencia così sale al secondo posto, ad appena 4 punti dal Barcellona. Che possa essere la vera sorpresa di questo campionato?

 

Las Palmas-Celta Vigo 2:5 [E. Mor 16’ (C); I.Aspas 20’ , 49’, 76’ (C); P.Hernandez 71’ (C); Vitolo 90’ (L); L.Remy 93’ (L)]

La giornata si è poi chiusa con il classico posticipo del lunedì, in cui il Celta Vigo ha strapazzato il Las Palmas con un sonoro 5-2. Anche in questo caso, una partita senza storie, in cui gli ospiti hanno dominato in lungo e in largo, distraendosi solo nei minuti finali, con il risultato ormai al sicuro. Protagonista della serata è stato senza dubbio Iago Aspas, autore di una tripletta.

 

 

CLASSIFICA: Barcellona 22; Valencia 18; Real Madrid 17; Atletico Madrid 16; Siviglia 16; Leganes 14; Real Sociedad 13; Villareal 13; Betis Siviglia 13; Celta Vigo 11; Athletic Bilbao 11; Levante 10; Espanyol 9; Getafe 8; Deportivo la Coruna 8; Eibar 7; Girona 6; Las Palmas 6; Alaves 3; Malaga 1. 

Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"