Stop alle critiche, ora tutti con gli azzurri! - 9 nov

Scritto da  Nov 09, 2017

Le cose non vanno, non sono andate, e probabilmente ci vorrà molto tempo per migliorarle, ma prendiamoci qualche giorno di tregua e cerchiamo di stare il più vicino possibile alla nostra nazionale, stoppando tutte le critiche sulle scelte del mister o sulle prestazioni dei giocatori. 
Contro la Svezia ci si gioca il Mondiale, e mai come ora la nazionale italiana ha bisogno di tutti gli italiani, per raggiungere un obiettivo fondamentale. 

Il match contro la nazionale dei rossoblu Krafth ed Helander è una sfida da dentro o fuori, e nonostante il tasso tecnico degli azzurri sia superiore, la partita non è affatto scontata, perchè ci sarà tensione, apprensione e soprattutto ci saranno gli svedesi, che nel girone di qualificazione si sono mostrati squadra, con un ottimo collettivo e con buone individualità, su tutti Forsberg. 

Ventura domani sera tornerà quasi sicuramente all'usato sicuro, riproponendo quel 3-5-2 che calza benissimo a questa nazionale, riproponendo Simone Zaza, che in Spagna sta segnando a ripetizione. Dietro torna la BBC, mentre l'assente numero 1, almeno dall'inizio, sarà Lorenzo Insigne, un po' penalizzato dal modulo. 

Ecco quindi l'11 che scenderà in campo domani sera a Stoccolma nella Friends Arena:

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti, Darmian; Zaza, Immobile. 

La Svezia invece giocherà con il collaudato 4-4-2, utile per dare ampiezza e compattezza in mezzo al campo. Noi potremmo sfruttare la superiorità a centrocampo con i 5 uomini, ma occhio ai due esterni, che se lasciati soli potrebbero puntare Barzagli e Chiellini sfruttando la differenza di velocità. 

Detto questo, ecco la formazione che metterà in campo mister Andersson:

Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist,Augustinsson; Durmaz, Ekdal, Johansson, Forsberg; Berg, Toivonen. 

Come detto occhio all'esterno del Lipsia e alle due punte: molto fisiche, ma capaci di giocare bene la palla. 


Siamo l'Italia, siamo più forti, ma ora è arrivato il momento di dimostrarlo, tutti insieme!

 

(Fonte immagine: SkySport)

 

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.