Lady B: il punto sulla serie cadetta – 21 Nov

Scritto da  Nov 21, 2017

 

 

Quindicesima giornata di Serie B affidata agli archivi. Vediamo quali sono state le principali indicazioni offerte da questo turno.

Il match d’apertura è stato Frosinone-Avellino, disputatosi al Matusa nell’anticipo del venerdì sera e conclusosi sul punteggio di 1-1: subito vantaggio irpino al 5° minuto con il bomber biancoverde Luigi Castaldo, che va a segno su rigore e vede vanificare il suo gol dal pareggio di Ciofani che giunge al 49°, rete che permette al Frosinone di perdere meno terreno possibile dalla vetta della classifica.

Empoli-Cesena è la partita che inaugura il sabato calcistico, con i toscani che regolano i bianconeri romagnoli con uno scoppiettante 5-3: la prima frazione si chiude con gli azzurri in vantaggio grazie alla rete di Donnarumma al 14°, bravo ad approfittare di una svista di tutta la difesa ospite e ad appoggiare in rete. Nella ripresa i padroni di casa riprendono da dove avevano lasciato: raddoppio su rigore di Donnarumma al 59°, destro al volo di Caputo al 72° per il tris casalingo, al quale risponde però Fazzi quattro minuti più tardi, bravissimo a smarcarsi da fuori area e a concludere con un fantastico destro a giro che si infila sotto il sette alla sinistra di Provedel. Il Cesena suona la carica, spenta molto rapidamente dai colpi di Zajc e di Krunic, rispettivamente all’85° e all’87°, il secondo realizzato grazie a un delizioso pallonetto da distanza ravvicinata. La squadra di Castori si dimostra coriacea e per nulla arrendevole, trovando altri due gol: il primo al 92° con Jallow, che si beve il portiere e deposita a porta vuota in fondo al sacco; il secondo due minuti più tardi con lo stacco imperioso di Moncini, due reti splendide ma tardive che non riescono a evitare al Cesena la sconfitta, impedendogli di sganciarsi dalla lotta retrocessione.

Il Parma prosegue la sua marcia verso la Serie A imponendosi nettamente sull’Ascoli al Tardini per 4-0: partita subito in salita per i marchigiani, costretti a inseguire già dal 6° minuto in seguito alla rete di Iacoponi, che però riescono a contenere i Ducali e a chiudere la prima frazione in svantaggio di una sola rete. Nella ripresa dilagano i gialloblù: al 74° il raddoppio giunge grazie a un’autorete di Lanni, il tris arriva all’87° con la rete di Baraye, prima del gol in extremis di Munari per merito del pregevolissimo assist di Insigne, una vittoria che permette alla formazione di D’Aversa di raggiungere la vetta della classifica.

Match delicato al Curi di Perugia, con i Grifoni che ospitano il Carpi, reduce da tre risultati utili consecutivi, giocandosi una buona fetta di playoff in anticipo contro una diretta concorrente. Partita portata agevolmente a casa dai padroni di casa grazie a una manita: 5-0 il risultato finale. Passano subito in vantaggio gli uomini di Breda con la fucilata di destro da fuori area di Buonaiuto, radiocomandata all’angolino basso alla sinistra di Colombi, al quale è seguita la marcatura di Bandinelli al 9°, gol fotocopia del precedente eccezion fatta per il piede d’esecuzione, che in questo caso è il sinistro. Al 33°, gloria anche per Di Carmine, che segna in spaccata sul cross basso di Buonaiuto, siglando la doppietta personale al quindicesimo della ripresa con un potente sinistro sul pallone vagante a ridosso dell’area piccola, precedendo la rete di Han Kwang-Song, giunta cinque minuti più tardi con un tiro da distanza ravvicinata sull’appoggio corto del numero 10 dei Grifoni.

Ritorna alla vittoria il Pescara, mettendosi in tasca tre punti preziosi che mancavano da ben quattro gare, regolando il fanalino di coda Pro Vercelli per 3-1. Gara che stenta a decollare nonostante le molteplici occasioni per i Delfini e ci pensa Pettinari, con un colpo di testa al 37°, a sbloccare la gara, ripetendosi nella ripresa al 55° con un bellissimo gol: suggerimento di Brugman, con il centravanti biancazzurro che esegue uno stop a seguire e si lancia fra le maglie difensive avversarie, si trova a tu per tu con Marcone e lo batte con un prelibato lob di punta. Il tris per gli uomini di Zeman giunge al 60° con il gol a porta sguarnita di Marcone, al quale risponde cinque minuti dopo Morra, addomesticando un lunghissimo lancio di Castiglia, fintando il tiro a ridosso della porta e scaricando un potente destro alle spalle di Fiorillo.

Nel posticipo del lunedì, la capolista Palermo ospita il Cittadella, che necessita di fare punti per continuare a rimanere agganciato al treno playoff. Missione che riesce ai granata, che si impongono al Barbera con il punteggio finale di 0-3: match bloccato sino alla fine del primo tempo, quando Kouamé si avventura in area, esegue un doppio dribbling alla destra della porta, rientra all’interno e scarica un potente mancino che buca Posavec. Nella ripresa dilagano gli ospiti: al 64° Strizzolo mette la firma sul raddoppio ribadendo in rete la respinta corta dell’estremo difensore rosanero sul tiro di Kouamé, anticipando la marcatura di Salvi all’82°: il giocatore granata esegue una finta di corpo al limite dell’area, va a destra del difensore eludendo la sua marcatura e scarica un missile terra-aria sotto la traversa, una conclusione imparabile per il portiere del Palermo.

Nelle altre gare della giornata, il Brescia pareggia al Rigamonti con lo Spezia per 1-1 (Caracciolo al 72°; Ammari al 78°), il Foggia ottiene il medesimo risultato contro la Ternana (Beretta al 64°, Tremolada al 4°), il Novara si arrende al Piola sotto i colpi del Bari di Grosso per 1-2 (Maniero al 97°, Petriccione al 48° e Anderson al 90°), l’Entella pareggia a reti inviolate contro il Venezia sul campo di Chiavari e infine la Salernitana si ferma contro la Cremonese, dividendo la posta in palio con una rete per parte (Ricci al 33°; Arini al 71°).

 

I risultati completi di giornata

Venerdì 17 Novembre h 20:30

Frosinone-Avellino 1-1

Sabato 18 Novembre 15:00

Brescia-Spezia 1-1

Empoli-Cesena 5-3

Foggia-Ternana 1-1

Novara-Bari 1-2

Parma-Ascoli 4-0

Perugia-Carpi 5-0

Pescara-Pro Vercelli 3-1

Virtus Entella-Venezia 0-0

Domenica 19 Novembre h 17:30

Salernitana-Cremonese 1-1

Lunedì 20 Novembre h 20:30

 

Palermo-Cittadella 0-3

P Squadre Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Gol Fatti Gol Subiti Diff. Reti Punti
1 Bari 15 8 2 5 28 19 +9 26
2 Parma 15 8 2 5 22 14 +8 26
3 Frosinone 15 6 7 2 22 16 +6 25
4 Venezia 15 6 7 2 17 11 +6 25
5 Palermo 15 6 7 2 19 15 +4 25
6 Empoli 15 7 3 5 31 24 +7 24
7 Cremonese 15 5 7 3 24 18 +6 22
8 Salernitana 15 4 10 1 25 21 +4 22
9 Cittadella 15 6 3 6 22 18 +4 21
10 Pescara 15 5 5 5 25 25 +0 20
11 Carpi 15 5 5 5 13 19 -6 20
12 Avellino 15 5 4 6 22 23 -1 19
13 Perugia 15 5 3 7 28 26 +2 18
14 Novara 15 5 3 7 17 18 -1 18
15 Brescia 15 4 6 5 15 17 -2 18
16 Foggia 15 4 6 5 26 32 -6 18
17 Spezia 15 4 5 6 14 19 -5 17
18 Pro Vercelli 15 4 4 7 20 24 -4 16
19 Virtus Entella 15 3 7 5 18 22 -4 16
20 Ternana 15 2 9 4 22 27 -5 15
21 Cesena 15 3 5 7 23 33 -10 14
22 Ascoli 15 3 4 8 15 27 -12 13
Ultima modifica il Venerdì, 24 Novembre 2017 12:10
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, appassionato di calcio, basket, della lettura ed appartenente alla categoria dei "nerd", tifoso principalmente del Bologna FC 1909 ma anche dell'Arsenal.