Stampa questa pagina

Lady B: il punto sulla serie cadetta – 12 Dic

Scritto da  Dic 12, 2017

Diciottesimo turno di Serie B, ricco di emozioni con continui avvicendamenti nelle prime posizioni di classifica e ricco di emozioni da raccontare, tramite i protagonisti di giornata, sia in positivo che in negativo.

Top

Il Cesena di Fabrizio Castori: Quattro punti in sette giornate, questo il misero bottino racimolato da Andrea Camplone con i romagnoli ad inizio campionato. Un Cesena allo sbando e con evidenti difficoltà, ha scelto Castori per essere condotto in acque più tranquille dove veleggiare verso il caldo sole estivo. Dopo il miracolo realizzato con il Carpi un paio di anni fa è sembrato l’uomo giusto per realizzare l’impresa tra le mura del Manuzzi di Cesena. E giornata dopo giornata sta raccogliendo i frutti del lavoro quotidiano, fatto di impegno e sacrificio, con i romagnoli a quota ventuno punti come formazioni più quotate attualmente come Pescara, Brescia ed Avellino, ultimo in ordine cronologico il successo contro la formazione abruzzese allenata da Zeman per 4-2.

Lorenzo Laverone: Al Tombolato va in scena Cittadella-Avellino, sfida sulla carta agevole per i granata. Che rispettando i pronostici della vigilia passa in vantaggio al 7° minuto grazie a Lucas Chiaretti. Sembra un copione già scritto, prima del 38° minuto: mischia in area, palla fuori, Laverone recupera e dal limite scarica un destro che si insacca nell’angolino basso sul palo lungo. Ma nonostante la prodezza del centrocampista classe ’89 dell’Avellino, nella ripresa la partita per i Lupi si mette sui binari sbagliati: al 56° Suagher rimedia il rosso diretto ed al 77° Iori dal dischetto riporta avanti i padroni di casa. Sembra in atto un dramma, dove gli ospiti sono le vittime sacrificali. Piove sul bagnato quando al 93° Litteri va a calciare dagli undici metri per il possibile 3-1. Rincorsa. Tiro. Parato. Le nuvole sull’Avellino si diradano. Contropiede. Palla a Laverone. Tiro al volo. Rete. Torna a splendere il sole sugli irpini, grazie ad una prestazione di squadra davvero sublime, uno su tutti Lorenzo Laverone.

Alberto Gilardino: Calcisticamente apolide, un’estate passata in attesa di una chiamata, senza ricevere nessuna proposta allettante dopo le esperienze infelici di Empoli e Pescara. Ci prova il Venezia ma l’ingaggio è troppo elevato, la Cremonese tituba, salta tutto. 3 Ottobre 2017, arriva la firma con lo Spezia, una squadra in crisi realizzativa nonostante la presenza di Marilungo e Granoche in rosa, non proprio i primi arrivati. Fatica ad imporsi in fase offensiva, complici forse le trentacinque primavere che iniziano a pesare sulle sue spalle. Ma il leone piemontese lavorando duramente torna a ruggire: contro il Frosinone in Liguria, pareggia il match contro i ciociari al 78° dal dischetto, portando in dote ai suoi un punto pesantissimo. E nell’ultima giornata contro il Foggia ci ha pensato proprio lui a togliere le castagne dal fuoco, grazie ad un prelibato lob di testa al minuto trentuno, rete che ha poi deciso la gara. E gli avversari sono avvisati: il leone di Biella è tornato a ruggire.

Flop

Sandro Pochesci: Le sue dichiarazioni sono spesso sopra le righe, taglienti come rasoi. Un personaggio schietto, senza paura di dire la sua, personalità che a questo mondo calcistico fatto di censure può solo portare giovamento. Ma le dichiarazioni, dapprima goliardiche, sono diventate sempre più fastidiose, rendendolo più spocchioso che divertente. Esemplificativo della situazione che stanno vivendo i rossoverdi sono i sette pareggi consecutivi, un tunnel del quale la Ternana sembra non vedere la fine. “Il troppo stroppia” ed a Terni lo sanno fin troppo bene.

Il Bari di Fabio Grosso: Ennesima sconfitta per i Galletti, che giunge per mano del Palermo. Siciliani che grazie ad un rotondo 3-0 riagguantano la vetta della classifica, dopo aver ceduto il passo al Parma nelle scorse giornate. Dopo aver raggiunto l’apice contro il Foggia nel derby, gli uomini di Fabio Grosso stanno attraversando un momento difficile: dopo la pesante sconfitta patita contro l’Entella la scorsa settimana, arriva un’altra brutta prestazione, con l’aggravante di aver perso malamente fra le mura amiche. L’ambiente ha sempre risposto presente alla chiamata della squadra, adesso tocca ai giocatori rispondere all’appello dei tifosi.

Tutti i risultati del diciottesimo turno

 

Venerdì 8 Dicembre

Novara-Cremonese 1-1 (autogoal di Claiton al 94°; Scappin al 42°)

Ternana-Parma 1-1 (Tremolada al 74°; Di Gaudio al 21°)

Cesena-Pescara 4-2 (Jallow al 72°, autogoal di Brugman all’81°, Moncini all’87°, Donkor al 95°; Benali al 62°, Pettinari al 76°)

Spezia-Foggia 1-0 (Gilardino al 31°)

Sabato 9 Dicembre

Salernitana-Perugia 1-1 (Bocalon al 75°; Buonaiuto al 92°)

Ascoli-Virtus Entella 1-1 (Clemenza al 3°; Aramu al 90°)

Cittadella-Avellino 2-2 (Chiaretti al 7°, Iori al 77°; Laverone al 38° ed al 93°)

Empoli-Carpi 1-0 (Donnarumma al 44°)

Frosinone-Brescia 2-0 (Citro al 29°, Dionisi al 76°)

Venezia-Pro Vercelli 1-1 (Cernuto all’8°; Firenze al 45°)

Domenica 10 Dicembre

Bari-Palermo 0-3 (Rispoli al 62°, Trajkovski al 69°, Coronado al 75°)

 

P Squadre Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Gol Fatti Gol Subiti Diff. Reti Punti
1 Palermo 18 8 8 2 25 16 +9 32
2 Parma 18 9 3 6 27 17 +10 30
3 Frosinone 18 7 9 2 30 22 +8 30
4 Empoli 18 8 5 5 36 28 +8 29
5 Bari 18 9 2 7 30 25 +5 29
6 Cittadella 18 8 4 6 29 22 +7 28
7 Cremonese 18 6 9 3 26 19 +7 27
8 Venezia 18 6 9 3 19 15 +3 27
9 Carpi 18 6 6 6 16 22 +6 24
10 Perugia 18 6 5 7 31 18 +13 23
11 Salernitana 18 4 11 3 27 26 +1 23
12 Novara 18 6 5 7 22 21 +1 23
13 Spezia 18 6 5 7 19 20 -1 23
14 Virtus Entella 18 4 9 5 23 25 -2 21
15 Avellino 18 5 6 7 26 29 -3 21
16 Brescia 18 5 6 7 17 20 -3 21
17 Pescara 18 5 6 7 30 36 -6 21
18 Cesena 18 5 6 7 31 38 -7 21
19 Ternana 18 2 12 4 27 32 -5 18
20 Pro Vercelli 18 4 6 8 22 29 -7 18
21 Foggia 18 4 6 8 27 37 -10 18
22 Ascoli 18 3 6 9 16 29 -13 15
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..