Crowe e Fagioli lottano per il possesso della sfera Crowe e Fagioli lottano per il possesso della sfera Getty Images

UEFA Ueropean Under-17 Championship, Inghilterra U17 – Italia U17 2-1: I Padroni di casa hanno la meglio sugli azzurrini – 7 mag

Scritto da  Mag 07, 2018

Non riesce il bis agli azzurrini di Nunziata che, oggi pomeriggio, alle 16, sono scesi in campo a Walsall per sfidare i padroni di casa dell’Inghilterra, che nella prima partita del girone avevano ottenuto, esattamente come l’Italia, una vittoria.

Ad avere la meglio è stata la Nazionale dei Tre Leoni  che ha ribaltato il match nella ripresa, a 15’ dal termine, grazie a due reti che hanno completamente tagliato le gambe agli Azzurri. Azzurri che erano passati, dopo nemmeno 15’ di gioco, in vantaggio grazie ad uno dei giocatori più talentuosi della rosa, Riccardi, scuola Roma, bravo a trovare la porta dai 20 metri con un mancino rasoterra che non ha lasciato scampo al portiere inglese. Poco dopo le cose si complicano per Nunziata, costretto a rinunciare a Greco per infortunio (ci si augura nulla di grave per il promettente centrocampista); come se non bastasse i padroni di casa alzano i giri del motore, sfiorando il pareggio per ben due volte, prima con Daly, attaccante dell’Huddersfield già in gol contro Israele, e poi con Amaechi, esterno tuttofare di proprietà dell’Arsenal, con Russo bravo a rispondere presente.

La ripresa si apre come si erano chiusi i primi 40 minuti: con l’Inghilterra in avanti alla ricerca del pareggio: 1 a 1 che arriva dopo un paio di buone opportunità e che porta la firma di Appiah, bravo a partire in progressione seminando avversari in maglia azzurra e a trafiggere Russo. Dopo 5’, la mazzata che stende gli Azzurrini: Tulloch dribbla Barazzetta che ricorre al fallo per fermarlo; l’unico problema è che l’infrazione avviene in area, e l’arbitro non ha alcun dubbio a decretare il penalty. Dal dischetto si presenta Doyle che non lascia scampo al portiere azzurro, portando i suoi in vantaggio. Gli ultimi minuti sono di totale gestione della palla da parte dei padroni di casa, che rischiano soltanto all’ultimo quando la punizione calciata da Vergani termina di poco alta.

La qualificazione non è assolutamente compromessa, ma ora l’Italia dovrà, giovedì, battere Israele e sperare che l’Inghilterra faccia lo stesso con la Svizzera, che al momento conta gli stessi punti degli Azzurrini (ma ha gli scontri diretti a favore).

Un compito che non sembra troppo arduo, ma che non va sottovalutato dai ragazzi di Mister Nunziata, con l’obiettivo di andare avanti il più possibile.

 

 

 

TABELLINO DELLA GARA

INGHILTERRA U17 (4-4-2) : Ashby-Hammond; Saka, Ogbeta, Laird, Daley-Campbell (41' Crowe); Daly (55' Tulloch), Doyle, Garner (C), Appiah; John-Jules (41' Duncan), Amaechi.
A disp.: Dewhurst (GK), Alese, Dixon-Bonner, Coyle, Balogun.
All.: Cooper.

 

ITALIA U17 (4-3-1-2) : Russo; Barazzetta, Armini [C], Gozzi Iweru, Brogni; Fagioli (73' Colombo L.), Gyabuaa, Leone; Greco J. (25' Rovella); Riccardi (C) (76' Cortinovis), Vergani.
A disp.: Gelmi (GK), Mattioli, Ponsi, Vaghi, Semeraro.
All.: Nunziata.


 

Arbitro: Vilhjalmur Thorarinsson (Islanda).
Assistente 1: Dan Petur Pauli Højgaard (Isole Fær Øer).
Assistente 2: Yuriy Tikhonyuk (Kazakistan).
Quarto Ufficiale: Tim Marshall (Irlanda del Nord).

Marcatori: 14' Riccardi (Italia U17), 63' Appiah (Inghilterra U17), 69' rig. Doyle (Inghilterra U17).

Ammoniti: 16' Fagioli (Italia U17), 18' Daley-Campbell (Inghilterra U17), 45' Barazzetta (Italia U17), 56' Tulloch (Inghilterra U17), 69' Riccardi (Italia U17).
Espulsi: nessuno.

 

 

CLASSIFICA
1° - Inghilterra U17 - 6 punti - PG: 2 - V: 2 - P: 0 - S: 0 - GF: 4 - GS: 2 - DR: +2
2° - Italia U17 - 3 punti - PG: 2 - V: 1 - P: 0 - S: 1 - GF: 3 - GS: 2 - DR: +1
3° - Svizzera U17 - 3 punti - PG: 2 - V: 1 - P: 0 - S: 1 - GF: 3 - GS: 2 - DR: +1
4° - Israele U17 - 0 punti - PG: 2 - V: 0 - P: 0 - S: 2 - GF: 1 - GS: 5 - DR: -4

 

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.