Il weekend di serie D

Scritto da  Ott 01, 2018

Terza giornata per il girone D del campionato Dilettanti: altra domenica in chiaroscuro per le tre bolognesi.

Nel secondo derby stagionale Sasso Marconi e Axys Zola si spartiscono un punto a testa, frutto della partita a reti bianche giocata in quel del "Carbonchi": teatro della seconda sfida tutta bulgnais dopo l'esordio col Mezzo. E a proposito dei biancazzurri: il pareggio ottenuto in rimonta in casa dell'Adrense (reti di Grazhdani su rigore e Mezzetti a tempo scaduto) permette ai ragazzi di Togni di salire a quota cinque in classifica, prima delle bolognesi in termini di punti. Mezzolara dunque settimo in solitaria, ad una posizione dai playoff, Axys a metà classifica e Sasso penultimo a braccetto col Lentigione (anche se l'importante, per i ragazzi di Moscariello, era fermare l'emorragia di sconfitte).

Capitolo alta classifica: Modena e Fiorenzuola continuano la cavalcata in coppia verso il primo posto. Punteggio pieno per entrambi: vincenti in casa, questa domenica, rispettivamente con Oltrepovoghera e Crema, col punteggio di 2-1. Dietro scalpita la Pergolettese: terza da sola, a 7 punti, con la vittoria di misura sul Lentigione. E le altre? Finalmente la Reggio Audace, già Reggiana: 3-1 in quel di Russi, col Classe, e primi tre punti in campionato, Fanfulla corsaro a Pavia, Carpaneto ( ora quarto) a San Marino, stessa cosa per il Cliverghe col Calvina. E' troppo presto per stabilire i valori definitivi: ma qualcosa già si muove.

Settimana prossima impegno sulla carta impossibile per il Mezzolara: che attende a Budrio il Modena capolista. Lo Zola in casa col Calvina, per tornare alla vittoria, Sasso atteso dalla difficile trasferta di Voghera, per portare a casa i primi punti. Spicca, tra le altre, la sfida tra Reggio e Pergolettese: l'una in rimonta, tra le big del campionato, l'altra terza. 

Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.