Il weekend di serie D

Scritto da  Nov 05, 2018

Weekend finalmente positivo per le tre bolognesi impegnate nel girone D di serie D: dal primo fine settimana di novembre arrivano infatti due vittorie e un pareggio, che tengono su il morale del calcio made in Bo dopo alcune settimane non proprio memorabili.

Segno "x" in schedina per il solo Mezzolara, che a Budrio non va oltre l' 1-1 contro il Lentigione ultimo in classifica; e per come si era messa, va anche bene così. Succede tutto nell'ultimo quarto d'ora: Tamagnini porta a sorpresa in vantaggio gli ospiti, ma a cinque minuti dalla fine gli risponde Nicoli, che fa salire i suoi a quota 10 in classifica, nel limbo tra playoff e playout.

Bene l'Axys, che esce dalla crisi trovando i primi tre punti dell'era Cristiani: il 2-0 casalingo col San Marino prende forma nella prima metà di partita, grazie alle reti di Cozzolino su rigore e Caprioni poco dopo. Zola che aggancia il Mazzano e studia adesso per uscire dalla zona calda. Vince anche il Sasso Marconi, alla terza vittoria di fila dopo lo stentato inizio: lo 0-3 maturato a Crema, contro una squadra d'alta classifica, non ammette repliche. I sigilli di Gigi Della Rocca nel primo tempo e della coppia D'Antini-Sanzo nella ripresa danno a mister Moscariello tre punti d'oro, che ora affacciano i gialloblù in zona playoff. 9 punti nelle ultime tre, con 7 goal fatti e 0 subiti: e chi lo ferma più questo Sasso?

Le altre: il Modena vince il secondo big match di fila, uscendo vittorioso anche da Lodi contro il Fanfulla (1-2), andando in fuga a più 6 proprio sui bianconeri, nonostante la sconfitta sempre secondi in classifica. Pavia vittorioso a Fiorenzuola che sale al terzo posto, mentre Reggio Audace e Carpaneto si spartiscono la posta in palio (1-1), stesso risultato anche per la Pergolettese impegnata a Voghera. 2-2 infine tra Mazzano e Andrense, come anche nel match tra Classe e Calvina.

Nel prossimo turno Sasso atteso dalla difficile sfida col Pavia, per continuare l'incredibile momento di forma, Mezzolara in casa contro l'Oltrepovoghera e Zola attesa dalla complicata trasferta di Carpaneto, contro una Vigor sorprendentemente quarta e in ottima salute.

Ultima modifica il Lunedì, 05 Novembre 2018 15:09
Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.