Il weekend di serie D

Scritto da  Gen 21, 2019

LE BOLOGNESI

Finisce 3-3 nel derby tra Axys Zola e Sasso Marconi: una continuo susseguirsi di colpi di scena capace di innalzare la sfida del "Filippetti" sul podio dei match del giorno, per intensità e spettacolo. Cestaro porta in vantaggio i padroni di casa, che raddoppiano in finire di tempo con Caprioni. Nella ripresa, capitan Noselli accorcia le distanze, ma ecco arrivare poco la doppietta del bomber dello Zola, che porta il punteggio sul 3-1. Sembra finita, ma i ragazzi di Moscariello non mollano: Sanzo la accorcia a dieci minuti dalla fine e Della Rocca, proprio il Gigi ex rossoblù, completa la rimonta a tempo ormai scaduto. Esultano certo di più alla fine gli ospiti, anche se nel complesso ha vinto il calcio. Mezzolara che cade invece in casa contro l'Adriense: Sala, con una doppietta nei primi dieci minuti, illude tutti. Poi, in finire di primo tempo, il patatrac: Faini e Bardelloni la pareggiano. Nel secondo tempo ancora Bardelloni, per il 2-3 finale. Per i ragazzi di Togni, rammarico e rabbia.

 

LE ALTRE

Vincono tutte le prime della classe: la capolista Pergolettese continua l'impressionante marcia vincendo a Lentigione (1-3), lo imita il Modena, corsaro contro l'Oltrepovoghera (0-2, doppietta di Ferrario). Reggio Audace che batte di misura il Classe al Mapei Stadium (1-0) grazie alla rete di Alvitrez all'inizio della ripresa. Carpaneto bloccato sull'1-1 in casa dal San Marino, spettacolare 4-3 tra Fanfulla e Pavia, Crema vittorioso in casa col Fiorenzuol (2-1) così come il Mazzano col Calvina (1-0).

 

LA CLASSIFICA

Pergolettese sempre prima, a quota 44 punti, inseguita dal Modena a 42, che sta sulla scia per tentare di riprendere il primo posto. Reggio Audace terza a quota 40, dietro Carpaneto e Fanfulla occupano momentaneamente gli ultimi posti per i playoff, a braccetto a quota 35. Fiorenzuola sesta a 31, Crema settima a 30, poi dal Pavia in giù si va direttamente alla zona per non retrocedere: Mezzolara nono a 24, San Marino, Lentigione e Adrense accoppiate a quota 22, ultime prima della zona playout, dove Sasso e Zola, rispettivamente a 21 e 20, continuano ad occupare il 13esimo e 14esimo posto, Mazzano e Calvina insieme a 19. Ad oggi, Oltrepovoghera e Classe, rispettivamente penultima (a quota 16) ed ultima (a quota 15) sarebbero retrocesse direttamente in Eccellenza.

 

PROSSIMO TURNO

Axys in trasferta a Calvisano, Sasso Marconi atteso dall'impegno casalingo con l'Oltrepovoghera e Mezzolara atteso infine dalla proibitiva trasferta di Modena. A proposito di prime della classe: la sfida tra Pergolettese e Reggio Audace, prima contro terza, giocata a Crema, sarà certamente seguita con interesse dai canarini.

Ultima modifica il Lunedì, 21 Gennaio 2019 17:58
Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.