Imolese, altra grande trasferta: visita a domicilio alla Ternana

Scritto da  Mar 16, 2019

Due settimane difficilmente immaginabili, fino ad un paio di anni fa. L'Imolese vive il suo momento magico contrassegnato dalle grandi trasferte contro squadre di ben altro blasone: dopo il pari di Vicenza dello scorso 3 Marzo e la successiva gara interna contro il Renate, è giunta l'ora di recarsi in direzione sud. Sarà la Ternana la prossima rivale dei rossoblù, in un Libero Liberati che riabbraccerà il calore del tifo locale dopo i deludenti risultati di inizio stagione e le successive contestazioni; proprio in data odierna il centro di coordinamento dei supporters delle Fere ha comunicato il rinnovato sostegno alla squadra, un segnale distensivo dopo qualche settimana di attriti tra le parti.

Neo retrocessa dalla Serie B, la Ternana non sta vivendo il suo miglior momento: Defendi e compagni sono momentaneamente fuori dalla zona play-off, obiettivo che pareva facilmente raggiungibile agli albori della stagione. Un'annata, quella degli umbri, fortemente gravata dalla vana attesa per il ripescaggio nella seconda serie, con un inizio dei giochi fortemente ritardato e la lunga serie di recuperi giocati infrasettimanalmente. Eppure, l'organico racconta di una squadra dai nomi altisonanti, con ben pochi eguali in categoria. Numerosi i giocatori con presenze nelle categorie superiori, con picchi massimi nelle esperienze europee di Modibo Diakitè, difensore ex Lazio. L'esperto centrale, tra i migliori in campo nella gara del Romeo Galli, è la punta di diamante di una rosa ben assortita anche tra i giovani: da segnalare il giovane italofrancese Lorenzo Callegari, vivaio Paris Saint-Germain, e lo sgusciante classe '97 Bifulco, cresciuto nel Napoli e frenato da qualche infortunio di troppo. Unico ex bolognese in rosa è Daniele Vantaggiato, comparsa in terra felsinea con appena 18 minuti giocati nella Serie A 2011/12.

Sul fronte imolese, invece, la settimana è stata contrassegnata dalle dichiarazioni post-gara del presidente Lorenzo Spagnoli, fortemente critico in merito alle condizioni - invero pessime - del terreno di gioco del Romeo Galli. Ne è seguita una lunga diatriba che ha coinvolto l'Atletica Sacmi Avis, società che ha in gestione lo stadio in riva al Santerno, e l'amministrazione comunale, mitigata dagli incontri tra le parti degli ultimi giorni e dal comunicato chiarificatore del numero uno del sodalizio rossoblù, che ha richiamato le diverse fazioni politiche a non strumentalizzare l'accaduto, sottolineando l'avvio di un processo di dialogo. La squadra, nel frattempo, ha lavorato con serenità all'interno del Centro Tecnico Bacchilega, ove in settimana si è disputata un'amichevole contro la Nazionale di San Marino (vinta 1-0) nella quale hanno giocato tutti gli effettivi a disposizione, incluso il giovanissimo Bogdan Rares Ardelean, classe 2001 di Medicina in forza alla Berretti recentemente aggregato alla Prima Squadra. Ancora fuori i lungodegenti Belcastro e Garattoni, ai quali si aggiungono Tissone, recentemente operatosi al setto nasale, e lo squalificato Hraiech, squalificato per recidiva in ammonizioni. 

 

Claudio Leone

Palermitano di nascita, valledolmese di crescita (e nel cuore), imolese dall'adolescenza in poi. Innamorato del calcio in ogni sua espressione, vivo di curiosità, con picchi di entusiasmo fanciulleschi nel nutrirmi di storie poco note. Segno distintivo: politeista. Venero Roby Baggio, Federico Buffa ed altri personaggi del mondo sportivo.