Impresa a Terni: è ufficialmente la miglior Imolese della storia

Scritto da  Mar 17, 2019

 

 

Ternana - Imolese Calcio 0-3

Ternana (4-3-1-2): Iannarilli; Defendi, Russo, Diakitè, Giraudo (39’ Mazzarani); Rivas (39’ Furlan), Paghera, Pobega (67’ Altobelli); Castiglia (53’ Vantaggiato); Marilungo (67’ Bifulco), Frediani. A disp. Gagno, Fazio, Hristov, Bergamelli, Callegari, Palumbo, Boateng. All. Fabio Gallo

 

Imolese Calcio 1919 (4-3-1-2): Rossi; Sciacca (82’ Boccardi), Checchi, Carini, Fiore; Bensaja (69’ Valentini), Carraro, Gargiulo; Mosti (82’ Ranieri); Rossetti (69’ Cappelluzzo), Lanini (34’ De Marchi). A disp. Turrin, Varutti, Zucchetti, Giannini, Giovinco. All. Alessio Dionisi

 

Arbitro: Cipriani di Empoli

Marcatori: 9’ Gargiulo, 19’, 46’ Rossetti

Note: Ammoniti Defendi, Bensaja, Fiore. Recupero 3’ pt, 3’ st.

 

L’impresa è fatta. L’Imolese espugna il Liberati di Terni e conserva il quarto posto in classifica, recuperando due punti sul Feralpi Salò, bloccato in casa dalla Sambenedettese. È ufficialmente la miglior squadra rossoblù della storia: mai il sodalizio della città aveva raggiunto quota 50 punti in classifica, il successo odierno ripone negli archivi la stagione 69/70.

 

Sono i locali ad avere la prima occasione della gara, con il tiro di Castiglia docile tra le braccia di Rossi al 5’. Solo un fuoco di paglia, in quanto l’Imolese alza immediatamente la testa e si porta avanti: cross dalla destra sul quale il contrasto tra Gargiulo e Rivas favorisce il colpo vincente, da terra, del primo. Il duello tra i due si ripete al 19’ e propizia il raddoppio ospite: cross del numero 20 allenato da Dionisi sul quale Rossetti, appostato sul secondo palo, batte Iannarilli. La contestazione dei tifosi ternani si riacutizza dopo la rete; la squadra rossoverde non rialza la testa e accusa il colpo, senza rendersi pericolosa in area avversaria. Nel finale di tempo il patatrac locale si consuma nell’uscita avventata di Iannarilli che lascia lo specchio della porta clamorosamente sguarnito, Rossetti approfitta dell’assist di De Marchi e mette a segno il definitivo ko.

 

Nella ripresa la Ternana riparte con un piglio più offensivo: il palo di Frediani al 49’ certifica un segnale di vita tra le Fere, un minuto dopo Marilungo calcia alto. Mai doma, l’Imolese sfiora il 4-0 con il salvataggio di Russo sul tiro a botta sicura di Mosti, un passivo forse eccessivo per i rossoverdi, ai quali Cipriani annulla la rete del 3-1 per un fuorigioco di Vantaggiato al 70’

Ultima modifica il Domenica, 17 Marzo 2019 23:33
Claudio Leone

Palermitano di nascita, valledolmese di crescita (e nel cuore), imolese dall'adolescenza in poi. Innamorato del calcio in ogni sua espressione, vivo di curiosità, con picchi di entusiasmo fanciulleschi nel nutrirmi di storie poco note. Segno distintivo: politeista. Venero Roby Baggio, Federico Buffa ed altri personaggi del mondo sportivo.