Imolese, in arrivo il Monza di Berlusconi e Galliani

Scritto da  Mar 24, 2019

Da una brianzola all'altra, passando per l'impresa di Terni. L'Imolese formato 2018/19 prosegue il suo cammino nella terza serie nazionale archiviando il rotondo 0-3 ottenuto in Umbria e torna a giocare tra le mura amiche. Laddove due settimane fa il Renate uscì indenne dalle forche caudine rossoblù, oggi pomeriggio alle 16.30 arriverà la vicina Monza, la squadra mediaticamente più rilevante dell'intero campionato di C.

 

L'acquisizione del sodalizio brianzolo da parte del gruppo Fininvest, cui fa capo la famiglia Berlusconi, ha radicalmente mutato gli equilibri di un girone B nel quale i pronostici della vigilia sono stati prontamente disattesi. Ternana e Vicenza, a giudizio dei più in rampa di lancio verso il ritorno nella serie cadetta, stanno vivendo una stagione al limite del fallimentare. Ad approfittare delle sofferenze delle big ci hanno pensato il Pordenone, oramai lanciato verso l'Olimpo di una Serie B mai raggiunta in quasi 100 anni di storia, e la corregionale Triestina. A seguire, il trenino guidato dalla FeralpiSalò, locomotiva seguita dai vagoni Imolese, Südtirol e Ravenna. E il Monza è lì, a pari punti con la compagine della città bizantina, dopo una lunga rimonta corredata da una campagna acquisti di Gennaio faraonica.

 

Ben 15, infatti, sono stati i colpi messi a segno dall'amministratore delegato Adriano Galliani in coppia con il ds Antonelli Agomeri, vecchia conoscenza dei campionati di B con una comparsata in A tra Chievo e Messina nella stagione 2005/06. I profili di maggior rilievo giunti in terra monzese sono quelli di Filippo Scaglia, difensore scuola Torino e grande protagonista del miracolo Cittadella in Serie B, nonché il regista Marco Ezio Fossati e il brevilineo esterno leccese Cosimo Chiricò, profeta vituperato in patria ove era finito fuori rosa ad inizio stagione. A suggellare un simbolico legame da sempre esistente con il Milan, rafforzato dal recente passato rossonero della coppia di comando e dell'allenatore Cristian Brocchi, è giunto nella cittadina a pochi passi da Milano anche Mathias Paquetà, fratello maggiore della mezzala offensiva approdata tra i Diavoli nell'ultima finestra di mercato. Il giovane brasiliano, in quota over secondo il vigente regolamento della Serie C, è tuttavia fuori dalla lista consegnata dalla società brianzola in Lega e, di conseguenza, indisponibile per la trasferta in riva al Santerno.

 

Sul fronte imolese, da registrare l'assenza di un Garattoni ancora sofferente al piede infortunato nello scorso Gennaio. Tra i convocati non figurano nemmeno i nomi di Luca Belcastro, in via di ripresa dopo il problema muscolare di Gubbio, e quello del bomber Eric Lanini, complice un colpo subito nella trasferta di domenica scorsa. Entrambi i profili, insieme a quello dello squalificato Nicholas Bensaja, dovrebbero essere disponibili per l'incontro di domenica prossima (ore 16.30) contro la Triestina, ultima tappa del terribile trittico di gare in corso. Poche le sorprese previste nella formazione odierna, previe le consuete sorprese offerte da mister Dionisi: Rossi tra i pali sorretto dal quartetto difensivo formato da Sciacca, Checchi, Carini e Fiore. Sulla mediana ai fianchi dell'insostituibile Carraro dovrebbero agire Hraiech e Gargiulo (in ballottaggio con Valentini), Mosti in rifinitura a sostegno di Rossetti (nella foto), grande protagonista nella gara d'andata con la rete siglata al Brianteo, e uno tra Cappelluzzo, De Marchi e Giovinco.

Claudio Leone

Palermitano di nascita, valledolmese di crescita (e nel cuore), imolese dall'adolescenza in poi. Innamorato del calcio in ogni sua espressione, vivo di curiosità, con picchi di entusiasmo fanciulleschi nel nutrirmi di storie poco note. Segno distintivo: politeista. Venero Roby Baggio, Federico Buffa ed altri personaggi del mondo sportivo.