Stampa questa pagina
BUNDESLIGA NEWS &... OLDIES! Moeller-hsv-eck.de

BUNDESLIGA NEWS &... OLDIES!

Scritto da  Apr 01, 2019

 

 

Servus, Freunde!

Torna in testa il Borussia Dortmund che nei minuti di recupero ha ragione del Wolfsburg grazie alla doppietta di Alcacer mentre il Bayern Monaco, colpito a freddo da Höler, non va oltre il pareggio con Lewandowski. Il RB Lipsia passeggia sull'Hertha Berlino: apre Forsberg, poi tripletta di Poulsen e sigillo finale di Haidara. Torna in zona Champions l'Eintracht Francoforte, che regola lo Stoccarda con la doppietta di Kostic e la rete del solito Jovic, superando un Borussia Mönchengladbach che cede le armi nel derby renano contro il Fortuna Düsseldorf: Hennings, Stöger ed ancora Hennings colpiscono i Fohlen nel primo quarto d'ora e la reazione di Zakaria arriva solo nel finale di gara. Il Werder Brema aggancia l'Eurozona superando il Magonza tra le mura amiche: padroni di casa avanti con Rashica e Kruse, Quaison accorcia ma nuovamente Kruse chiude definitivamente la gara. Hoffenheim a valanga su un Leverkusen dal rendimento molto altalenante in questa stagione: Belfodil apre le danze per i Biancoblu ma viene quasi subito ripreso da Volland poi, nella ripresa, il tracollo delle Aspirine che prima si inguaiano da sole con l'autorete di Bender e subiscono il ritorno di Belfodil e Kramaric. In coda importanti successi di Norimberga, che piega l'Augusta con i gol di Ishak, Pereira e Löwen, e Schalke 04 cui basta la marcatura di Serdar per fare bottino pieno sul campo di un Hannover ora solo in fondo alla graduatoria.

 

RISULTATI

Hoffenheim-Bayer Leverkusen 4-1

Borussia Dortmund-Wolfsburg 2-0

Werder Brema-Magonza 3-1

Friburgo-Bayern Monaco 1-1

Fortuna Düsseldorf-Borussia Mönchengladbach 3-1

Norimberga-Augusta 3-0

RB Lipsia-Hertha Berlino 5-0

Hannover 96-Schalke 04 0-1

Eintracht Francoforte-Stoccarda 3-0

 

CLASSIFICA

Borussia Dortmund 63

Bayern Monaco 61

RB Lipsia 52

Eintracht Francoforte 49

Borussia Mönchengladbach 47

Werder Brema, Bayer Leverkusen e Wolfsburg 42

Hoffenheim 41

Hertha Berlino 35

Fortuna Düsseldorf 34

Friburgo 32

Magonza 30

Schalke 04 26

Augusta 25

Stoccarda 20

Norimberga 16

Hannover 96 14

 

Con i guadagni di oggi ad un calciatore bastano poche stagioni a buon livello per non avere più problemi economici. Non era così una volta e poteva accadere persino ad un campione del mondo. È il caso di Fritz Laband, cui la vita ha spesso riservato momenti non facili. Nato a Hindenburg in Oberschlesien (oggi Zabrze, in Polonia), difensore, inizia ad 11 anni nel Reichsbahn SV ed a 13 passa al TuS 09. Nel 1943 indossa la maglia del Preußen Zaborze ma due anni più tardi lui e la sua famiglia diventano Heimatvertriebener (espulsi) e sono costretti a riparare a Wismar, in Germania Est. Qui si accasa allo ZSG Anker con il quale partecipa alla prima edizione dell'Oberliga nel 1949-50 peraltro retrocedendo. Nel 1950 fa parte di una rappresentativa dell'Oberliga (non si può ancora parlare di nazionale DDR, che nascerà ufficialmente nel 1952) che affronta una selezione cecoslovacca e viene notato da un'osservatore dell'Amburgo che lo convince a trasferirsi: resterà per 6 anni con i Rothosen disputando 143 gare. Breve ma intensa la sua carriera con la Mannschaft, iniziata il 25 Aprile 1954 con la vittoria sulla Svizzera, al St. Jakob di Basilea, per 5-3. Herberger lo inserisce nei 22 che andranno a giocarsi il mondiale e lo schiera nelle due gare contro la Turchia e nel quarto di finale contro la Jugoslavia: alla fine avrà giocato solo 4 gare in 63 giorni, senza mai segnare, ma tanto basterà per fregiarsi del titolo iridato. Nel 1956 si trasferisce al Werder Brema per rientrare ad Amburgo, l'anno successivo, a casa del Grün-Weiß 07 con il quale chiuderà la carriera. Divenuto allenatore guida il Buxtehuder SV, la USC Paloma e lo SV Lurup con scarsa fortuna. Si dedica quindi alla ristorazione ma a seguito di difficoltà finanziarie è costretto a svolgere il suo vecchio mestiere di elettricista. Nel 1980 gli viene diagnosticato un tumore alla laringe: si spegne il 3 Gennaio 1982, all'ospedale St. Georg di Amburgo.

Per domande, approfondimenti e curiosità potete venirmi a trovare su FUSSBALL, BITTE! o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Friedl25

Ultima modifica il Mercoledì, 03 Aprile 2019 16:05
Federico Belfiore

Fondatore ed Admin, in ottima compagnia, del gruppo Facebook FUSSBALL, BITTE!, appassionato di calcio e tifoso dalla tenera età di 6 anni (oggi sono un po' di più...) del Bayern Monaco e della nazionale Tedesca.