Il weekend di serie D

Scritto da  Apr 15, 2019

LE BOLOGNESI: La quartultima giornata del girone D del campionato Dilettanti non sorride alle squadre della nostra provincia: il bollettino del giorno dopo parla infatti di due sconfitte e un pareggio, quest'ultimo del Mezzolara, unica del trio felsineo ad uscire imbattuto da questa 31esima giornata. Il pareggio casalingo col Fanfulla (quarto in classifica), fa certo felici i ragazzi di mister Togni, che erano passati pure in vantaggio (autorete di Diana), salvo poi subire il pareggio di Galazzi. Per i biancazzurri, un punto fondamentale per tenere a distacco la zona calda; sabbie mobili dove è invece pienamente invischiato il Sasso Marconi, che cade come da pronostico a Modena per 3-0 e rimane pericolosamente in zona playout. Stop anche per l'Axys, che dopo le tre vittorie consecutive perde in casa contro la Reggio Audace (terza in classifica): la doppietta di Zamparo rende inutile il goal finale di Caprioni. A quota 35, si dormono comunque ancora sonni tranquilli.

LE ALTRE: La Pergolettese ottiene una vittoria decisiva in casa contro il Fiorenzuola (2-1), tenendo a bada il Modena: lo scontro decisivo del 28 aprile si avvicina. Reggio che consolida il terzo posto, così come il Fanfulla il quarto. Il Crema non approfitta dell'occasione, perdendo 4-1 a Carpaneto, ora ad un punto dai cremaschi, mentre l'Adrense batte il Calvina 2-1. Tra Lentigione e Classe finisce 0-0, il Mazzano corsaro a Voghera, stessa cosa per il Pavia a San Marino.

IL PROSSIMO TURNO: Giornata decisiva in chiave-salvezza: Axys a Lodi contro il Fanfulla, Mezzo a Classe per consolidare la salvezza e Sasso in cerca di punti vitali in casa contro il San Marino. Nei piani alti, Pergolettese contro il Calvina, Modena in casa contro l'Adrense, Reggio al Mapei col Mazzano. Si gioca giovedì.

Ultima modifica il Lunedì, 15 Aprile 2019 15:41
Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.