Imolese, che show! 3-1 alla FeralpiSalò in diretta TV

Scritto da  Apr 15, 2019

Imolese Calcio 1919 - FeralpiSalò 3-1

Imolese Calcio 1919 (4-3-1-2): Rossi; Boccardi, Checchi, Carini, Fiore; Ranieri (66’ Valentini), Carraro, Gargiulo; Mosti (66’ Bensaja); Rossetti (52’ De Marchi), Lanini (83' Giovinco). A disp. Turrin, Garoia, Sciacca, Varutti, Giannini, Zucchetti. All. Alessio Dionisi

 

FeralpiSalò (4-3-2-1): De Lucia; Magnino, Canini (46’ Legati), Giani, Contessa (46’ Mordini); Guidetti (51’ Hergheligiu), Pesce, Scarsella (46’ Ferretti); Vita (87' M.Marchi), Maiorino; Caracciolo. A disp. Livieri, Arrighi, Ambro, Tirelli, Altare, Tantardini, P.Marchi. All. Domenico Toscano

 

Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore

Assistenti: Montagnani di Salerno e Fraggetta di Catania

Marcatori: 15’ Lanini (I), 43’ Mosti (I), 54’ Pesce (F), 89' Carraro (I)

Note: Ammoniti Maiorino, Pesce. Recupero 1’ pt, ’ st. Al 92' espulso Fiore per gioco scorretto

 

Le telecamere della Rai galvanizzano l’Imolese, che riesce a fare bottino pieno capitalizzando le uniche due occasioni occorse in una prima frazione ai limiti della perfezione per i rossoblù, capaci di limitare il temibile attacco salodiano. Nella ripresa il gol di Pesce riapre i giochi, ma i padroni di casa resistono e nel finale piazzano il colpo della vittoria con la spettacolare conclusione dai 30 metri di Carraro, sulla quale De Lucia non può nulla

 

Ritmi elevati sin dall’incipit di gara: la FeralpiSalò che mette in apprensione Rossi con i tiri fuori dallo specchio di Caracciolo e Maiorino tra i minuti 8 e 9. L’Imolese attende sornione e al 15’ piazza la zampata del vantaggio con la punizione di Lanini dal vertice sinistro dell’area, un tracciante che scavalca la barriera e si infila a fil palo alla destra di un non impeccabile De Lucia. È ancora Caracciolo, guardato a vista dalla coppia Checchi-Carini, il principale fautore delle occasioni ospiti: il tiro al volo dal limite dell’area, al 35’, è facile preda di Rossi. Episodio chiave del primo tempo al 42’ sul cross basso di Boccardi deviato con la mano da Giani: Cascone non ha dubbi e sanziona il gesto con il penalty; Lanini perdura nel suo trend negativo dagli 11 metri tirando centrale a mezz’altezza, De Lucia para di piede ma sulla ribattuta Mosti brucia sullo scatto gli avversari e insacca a porta vuota.

 

Nella ripresa l’Imolese prova immediatamente a chiudere la gara, un ispirato Lanini si avvicina al 3-0 sia al 48’ che al 49’, ipnotizzato dall’uscita di De Lucia nel primo caso e calciando a lato di sinistro nel secondo. Con i rossoblù in apparente controllo della gara, la FeralpiSalò riapre la contesa: Pesce approfitta di una palla vagante sul limite dell’area e piazza di potenza, in maniera superlativa, alle spalle di Rossi. La rete che accorcia le distanze carica i lombardi, i quali attaccano con decisione senza trovare spiragli: è ancora Lanini, su punizione, ad impensierire De Lucia calciando sotto la barriera con scarsa potenza (76’). Negli ultimi assalti ospiti Rossi tiene in vita i suoi sventando prima un colpo di testa di Caracciolo su cross di Vita (81'), poi, al minuto 86, para di ginocchio sull'incursione di Hergeligiu sulla destra, conclusa con un tiro da breve distanza. È il preludio alla rete che chiude la contesa: Carraro riceve sui 30 metri e traccia un fendente imparabile per l'estremo ospite, meritando l'ovazione del pubblico presente. Nel finale l'espulsione di Fiore, giunta per un duro fallo a Ferretti a palla lontana, mette in apprensione l'Imolese; troppo poco, tuttavia, il tempo a disposizione per una FeralpiSalò costretta a soccombere al Romeo Galli.

Claudio Leone

Palermitano di nascita, valledolmese di crescita (e nel cuore), imolese dall'adolescenza in poi. Innamorato del calcio in ogni sua espressione, vivo di curiosità, con picchi di entusiasmo fanciulleschi nel nutrirmi di storie poco note. Segno distintivo: politeista. Venero Roby Baggio, Federico Buffa ed altri personaggi del mondo sportivo.