Mondiale femminile - L'Italia batte la Giamaica e si qualifica agli Ottavi Getty Images

Mondiale femminile - L'Italia batte la Giamaica e si qualifica agli Ottavi

Scritto da  Giu 15, 2019

Seconda partita del Mondiale Femminile e seconda vittoria per l'Italia, che battendo la Giamaica 5-0 mantiene il primo posto nel girone e si qualifica matematicamente per gli ottavi, anche grazie ai risultati degli altri gironi. L'Australia ha vinto 3-2 contro il Brasile dopo essere andata sotto per 0-2 e questo sottolinea ancora una volta la grande prestazione dell'Italia nella prima giornata del torneo.

La formazione guidata dalla Bertolini ha dimostrato di essere matura tatitcamente e mentalmente per continuare a stupire, mostrando in queste due partite varie qualità importanti. Contro l'Australia le ragazze sono state brave a mantenere la calma pur essendo passate in svantaggio, recuperando ed andando a vincere. Contro la Giamaica hanno dimostrato di poter gestire un vantaggio e di sapere scegliere il momento in cui difendersi e quello in cui aggredire. In queste due prime partite hanno messo in campo tecnica, corsa, voglia di fare e concentrazione dimostrando di meritarsi i sei punti ottenuti nelle prime due partite e togliendosi lo sfizio di poter già dire che il sogno proseguirà a prescindere dal risultato di martedì contro il Brasile.

La partita

L'incontro inizia con un la Giamaica che abbassa i ritmi in fase difensiva per alzarli di colpo in avanti, lanciando la Shaw negli spazi. Ma è l'Italia che con la Bonansea guadagna un rigore grazie al VAR per un fallo netto non ravvisato dall'arbitro. Massima punizione di cui si incarica la Girelli, che sbaglia il primo rigore ma grazie alle nuove regole ha una seconda opportunità perchè la Schneider aveva parato non restando con entrambi i piedi sulla riga al momento del tiro: per le nuove regole FIFA quindi, rigore da ribattere e giallo al portiere. Alla seconda occasione Girelli non sbaglia e porta l'Italia sull'1-0.

La Giamaica non accusa il colpo e mantiene il proprio stile di gioco, ma sugli sviluppi di un calcio d'angolo la palla viene messa sul primo palo dove Bonansea sfiora di tacco il pallone che filtra nel mezzo e viene colpito di coscia dalla Girelli che segna il 2-0 e che pochi minuti dopo non riesce a segnare il terzo, cosa che non riesce neppure alla Sabatino nel proseguo dell'azione che colpisce la traversa.

Ma la tripletta del numero 10 azzurro è solo rinviata. Il secondo tempo inizia infatti con il terzo gol di Cristiana Girelli che approfitta di un bel cross della Giugliano ma soprattutto del colpevole ritardo con cui tenta di uscire la Schneider. L'Italia rallenta accontentandosi un po' mentre la Giamaica cerca di salvare l'onore alzando il ritmo e cercando di segnare il "gol della bandiera" ma le Azzurre fanno ottima guardia. A dire il vero la Giuliani perde un pallone terribile non avvedendosi del pressing della Shaw, ma nel proseguo dell'azione la Gama subisce un involontario quanto doloroso calcio in volto che fa fermare il gioco e salva le italiane da un possibile gol giamaicano.

L'attacco sempre più insistente delle caraibiche però non porta a nulla se non a qualche brivido ed affanno, basti pensare che l'azione più pericolosa della Giamaica è un cross non riuscito che diventa un tiro che colpisce la traversa con la Giuliani però che controlla la sfera senza troppi patemi. Tra un attacco e l'altro delle nostre avversarie è però l'Italia a segnare ancora. Aurora Galli, entrata da poco, segna da fuori area con un tiro quasi all'incrocio che il portiere avversario può solamente toccare e raddoppia il bottino personale portando a 5 le reti italiane, saltando il portiere giamaicano su meraviglioso filtrante della Giugliano.

Giamaica (4-4-2): Schneider; Campbell, Plummer, Swaby A., Blackwood; Admolekun (dal 76° Silver), Solaun, Swaby C., Asher; Grey (dal 66° Brown), Shaw.

Italia (4-3-3): Giuliani; Guagni (dal 56° Boattin), Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi (al 65° Galli), Giugliano, Cernoia; Sabatino, Girelli (dal 72° Giacinti), Bonansea.

Reti: 12°, 25° e 46° Girelli (I), 71° e 81° Galli (I) 

Ammonizioni: 12° Schneider (G), Shaw (59°)

Ultima modifica il Sabato, 15 Giugno 2019 10:49
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.