Repubblica - L'Italia Under21 parte da un Dall'Ara tutto esaurito

Scritto da  Giu 16, 2019

Come ci ricorda Luca Bortolotti nel suo articolo in uscita su Repubblica Bologna, oggi è finalmente il giorno dell’inizio dell’Europeo Under 21 e Bologna si prepara a tingersi di Azzurro.

Il Dall’Ara si presenterà completamente esaurito, anche oltre il limite della Serie A, infatti sono stati venduti 29.500 biglietti, oltre mille in più della consueta capacità dell’impianto perché la UEFA ha concesso l’eliminazione della zona “cuscinetto” tra curva ospiti e San Luca.

Ci sarà il pubblico giusto per una grande occasione quindi, a spingere l’Italia contro la Spagna, bestia nera degli azzurrini ed una delle squadre più forti del torneo. Tra gli undici partenti potrebbe esserci Orsolini, che  è in ballottaggio assieme a Cutrone per una maglia da titolare e che  lo renderebbe d’ufficio il giocatore più appoggiato dal pubblico, viste le stagioni in rossoblù. Più difficile, ma non impossibile, sarà invece vedere all’opera Calabresi nella due partite iniziali bolognesi.

La partita è subito fondamentale per non partire col piede sbagliato nell’Europeo casalingo, e l’Under 21 di quest’anno è la migliore vista da anni, con giocatori già esperti che però si sentono di appartenere ancora a questo gruppo nonostante le partite giocate anche con la Nazionale maggiore.

Sarà infine un torneo innovativo perché nei momenti di suspance delle revisioni del VAR verrà fatta ascoltare musica agli spettatori, così come pure durante gli eventuali cooling break. Al via anche gli eSports con tornei giocati prima della partita e nell’intervallo. I trentamila del Dall’Ara saranno infine accolti da Rocco Hunt, il rapper che ha composto l’inno del torneo “Benvenuti in Italy”. Oltre allo spettacolo assicurato dalle squadre in campo quindi, questo Europeo sarà il primo ad avere momenti di contorno in stile americano, per dare agli spettatori un’esperienza sempre più ricca e completa.

Ultima modifica il Domenica, 16 Giugno 2019 07:39
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.