COPA AMERICA 2019 - Solo panchina per Santander. Stanotte Pulgar

Scritto da  Giu 17, 2019

Pareggio all'esordio per il Paraguay di Federico Santander nella Copa Amèrica 2019: allo stadio Maracanà, contro il Qatar campione d'Asia, i compagni del Ropero (tenuto in panchina dal ct Eduardo Berizzo) passano in vantaggio per 2-0, ma si fanno poi raggiungere dagli avversari nel finale. Nell'altra partita del girone B, vittoria a sorpresa della Colombia sull'Argentina, con rete anche dell'"italiano" Duvan Zapata. Prossima partita per il Paraguay proprio contro l'Albiceleste, a Belo Horizonte: con appuntamento giovedì alle 2 e 30 (ora italiana).

Previsto per stanotte, invece, l'esordio del Cile di Erick Pulgar: impegnato contro l'altra asiatica del torneo, il Giappone (dove tra l'altro gioca un obiettivo rossoblù, il difensore Takehiro Tomiyasu), allo stadio Murumbi di San Paolo (fischio d'inizio all'una). Grande esordio intanto per la favorita del girone, l'Uruguay di Suarez e Cavani, in scioltezza sull'Ecuador (4-0). Per questo, Pulgar e compagni, se vorranno portare a casa la terza Copa Amèrica consecutiva, dovranno far bene fin dalla gara d'esordio. Ma contro la finalista dell'ultima coppa d'Asia, non sarà facile.

Ultima modifica il Lunedì, 17 Giugno 2019 14:07
Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.