Liga Santander: volano Barca e Real, si fermano Atletico e Siviglia

Scritto da  Gen 21, 2020

La ventesima giornata di Liga Santander ha confermato quello che si sta vedendo praticamente sin dall'inizio del campionato: anche quest'anno la sfida per lo scettro sarà una battaglia a due, tra Barcellona e Real Madrid

I catalani, alla prima partita con Quique Setien in panchina, battono 1-0 il Granada, una delle sorprese di quest'anno: a decidere il match è, come al solito, Leo Messi. Un goal capolavoro dell'argentino, che ha finalizzato al meglio un'azione corale dei blaugrana. A tenere il passo del Barca è, come già anticipato, il Real di Zidane: in una delle gare giocate sabato una doppietta di Casemiro decide la sfida contro il Siviglia. Partita piena di polemiche, soprattutto da parte della squadra andalusa che spesso e volentieri non ha accettato le decisioni arbitrali. A nulla è servito il momentaneo pareggio firmato da Luuk De Jong.

 Il Siviglia, con questa sconfitta, resta comunque al terzo posto in compagnia dell'Atletico Madrid, battuto a sua volta sul campo dell'Eibar: decisive le reti di Burgos ed Exposito. Grazie a questa vittoria la squadra basca si allontana momentaneamente dalla zona retrocessione, distante ora 6 lunghezze. Continua a sorprendere il Getafe di Pepe Bordalas che, nell'anticipo del venerdì sera, espugna con un rotondo 0-3 il campo del Leganes: Cabrera, Nyom e Mata proiettano i "Los Azulones" al quinto posto in classifica a quota 33 punti. Due punti in più di Real Sociedad e Valencia: i biancazzurri di Alexander Isak perdono malamente per 3-0 sul campo del Real Betis, grazie alle reti di Iglesias, Joaquin e Canales; la squadra di Celades cede invece per 4-1 contro il Maiorca, decisivi i due goal siglati da Budimir ed una rete a testa per Raillo e Dani Rodriguez. Vittoria importantissima per i maiorchini dato che, grazie a questi tre punti, lasciano il penultimo posto in classifica occupato ora dal Celta Vigo, fermato dall'1-1 esterno sul campo del Bilbao: Rafinha illude gli ospiti, un rigore di Raul Garcia nel secondo tempo ristabilisce la parità. Occasione persa per gli uomini di Garitano, che sprecano una ghiotta chance per salire al sesto posto in classifica. 

Prende una boccata d'aria l'Espanyol che, grazie alla vittoria esterna sul campo del Villareal, ora condivide l'ultimo posto in classifica con il Leganes: David Lopez e Raul De Tomas regalano a mister Abelardo tre punti di vitale importanza. Occasione persa anche per il Sottomarino giallo che poteva salire al sesto posto ma, complice questa sconfitta interna, resta a -3 dalla Sociedad. A piccoli passi salgono in classifica Alaves e Real Valladolid: Aleix Vidal decide il match contro il Levante, comunque saldamente a quota 26; pareggio a reti bianche per i "Pucelanos" contro l'Osasuna: i ragazzi di Arrasate raggiungono 25 punti in classifica, mentre il Valladolid sale a 22.

Nel prossimo turno impegni esterni per le due capoliste: il Barcellona sarà impegnato nell'insidiosa trasferta di Valencia, mentre il Real farà visita al Valladolid. Partita d'alta quota quella tra Siviglia e Granada, mentre l'Atletico ospiterà al Wanda Metropolitano il Leganes. Aprirà il turno Osasuna-Levante, in programma venerdì sera; sabato spazio ad Espanyol-Bilbao e Alaves-Villareal. Domenica pomeriggio sfida salvezza tra Celta Vigo ed Eibar, in campo anche Getafe-Real Betis e Sociedad-Maiorca.

 

Ultima modifica il Martedì, 21 Gennaio 2020 16:01
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.