MARCA, Karim Benzema MARCA, Karim Benzema

Punto sulla Liga - Al Real il derby di Madrid, vince anche il Barcellona. Colpaccio del Getafe a Bilbao

Scritto da  Feb 04, 2020

 

 

Serviva la versione migliore dei blancos per arginare le offensive dell’Atletico e cosi è stato: un Real cinico e spietato si prende il trono di Madrid e prosegue la propria cavalcata solitaria in cima al Monte della Liga. A far da strada verso la vittoria finale è stato ancora una volta Karim Benzema, vero condottiero di questa squadra che, davanti ai temibili 80.000 del Santiago Bernabeu, si consacra vero gladiatore di giornata. Parti diametralmente opposte in quel di Madrid: Zidane esulta, Simeone cade e vede cadere i propri uomini. El cholismo, in queste ultime settimane, non sta più funzionando.

Il 22esimo turno di Liga ha confermato ciò che si sta vedendo sin dall'inizio: per una squadra che chiama ce n'è una che risponde. Quique Setien sta pian piano prendendo le misure nelle sua nuova casa e, grazie ad una doppietta di Ansu Fati, regola il Levante. La banda di Paco Lopez combatte finchè può e, agli sgoccioli finali di partita, trova il meritato goal bandiera con Rochina. Continua a sorprendere il Getafe, per nulla impaurito dal San Mames di Bilbao e il risultato finale ne è la chiara dimostrazione: un 2-0 in casa basca che lascia spazio a pochi commenti, Suarez Mata regalano il terzo posto in classifica alla squadra di Bordalas. Raggiunto quindi il Siviglia che, nel match contro l'Alaves, non va oltre l'1-1: Ocampos risponde al momentaneo vantaggio ospite firmato da Joselu. Punto prezioso per il Deportivo, che ora si trova con 6 punti di vantaggio sulla terz'ultima della classe. Vittoria d'oro anche per il Villareal, bravo a sfruttare il fattore casa per battere l'Osasuna: 3-1 il risultato finale, a decidere la gara sono le reti di Alcacer (ottimo inizio in Liga per lui), Ruben Pena e Santi Cazorla. Settimo posto raggiunto e Sociedad agganciata: brutta sconfitta per gli uomini di Alguacil, usciti sconfitti dal campo del Leganes nonostante l'iniziale vantaggio firmato da IsakOmeruo Oscar nel finale portano i Los Pepineros al terz'ultimo posto al pari del Maiorca, battuto in casa dal Valladolid

Un punto a testa per Eibar Real Betis, che restano rispettivamente al 16esimo e al 12esimo posto in classifica: Fekir porta in vantaggio gli ospiti, Orellana risponde subito per l'1-1 finale. Buona la prima per Florenzi al Valencia che, nella splendida cornice del Mestalla, regola il Celta Vigo con un goal nel finale di Soler: quinto posto confermato per gli uomini di Celades. Ha aperto il turno la sfida tra Granada ed Espanyol, che ha certificato definitivamente la crisi dei catalani: De Tomas illude, Machis Fernandez regalano alla squadra di proprietà dei Pozzo una vittoria che profuma di salvezza.

Prossimo turno agevole per il Real, che andrà sul campo dell'Osasuna, mentre il Barca farà visita all'ostico Betis; Atletico in casa contro il Granada per rilanciarsi. Il Valencia farà visita al Getafe, mentre il Siviglia è atteso dal Celta. Impegno complicato anche per il Villareal, di scena sul campo del Valladolid; la Sociedad ospiterà il Bilbao, mentre l'Espanyol cercherà punti preziosi in casa contro il Maiorca. Aprirà il turno la sfida tra Levante Leganes.

Ultima modifica il Martedì, 04 Febbraio 2020 16:54
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.