Montreal Impact: chi è Victor Wanyama Daily Record

Montreal Impact: chi è Victor Wanyama

Scritto da  Mar 06, 2020

 

 

Colpo di valore assoluto del Montreal Impact che nella giornata di martedì ha ufficializzato l’ingaggio di Victor Wanyama. Victor arriva dal Tottenham a titolo gratuito, siglando un contratto della durata di 3 anni come nuovo Designated Player della franchigia canadese. 

La regola del Designated Player permette ad ogni squadra di MLS, di avere all’interno del proprio organico 3 giocatori che sarebbero altrimenti considerati troppo onerosi per rientrare all’interno del limite salariale (in MLS c’è un tetto massimo per gli stipendi). A Montreal il primo DP fu il nostro Marco Di Vaio, mentre al momento oltre a Victor l’altro giocatore a godere di questo titolo è Saphir Taider. 

Wanyama arriva in Canada dopo varie stagioni passate in Gran Bretagna, tra Celtics, Southampton e, ovviamente, Spurs. 

 

Victor nasce a Nairobi, e proprio nella capitale del Kenya inizia a muovere i primi passi nel mondo del calcio. A 16 anni arriva in Europa, essendo stato tesserato nelle giovanile della squadra svedese di Helsingborg. Il debutto in una prima squadra arriva però nella stagione successiva in Belgio. Dopo 3 anni a Beerschot arriva la chiamata del Celtics, e nel 2013 quella successiva del Southampton. Nel 2016 le ottime prestazione mostrate con i Saints convincono il Tottenham a ingaggiarlo: €14 milioni e mezzo e Victor si trasferisce a Londra. In 3 stagioni a Londra il keniota, giocando da mediano, accumula quasi 100 presenze tra tutte le competizioni. 

Gli esperti americani nelle settimane scorse parlavano di un Impact molto attivo sul mercato, e davano per sicuro l’arrivo di un giocatore prestigioso. Le aspettative non sono state tradite e Wanyama si unisce alla squadra degli attuali campioni di Canada, nella prima stagione senza capitan Ignacio Piatti, che ha fatto ritorno in Argentina. Oltre a Piatti hanno lasciato la squadra altri importanti giocatori come Diallo, Bacary Sagna, Lovitz, Krolicki e Azira.

 

Il Montreal Impact di Henry non è sicuramente una delle favorite alla vittoria finale della MLS Cup, tuttavia l’arrivo di Victor va ad alzare la qualità del centrocampo di una squadra dal potenziale sicuramente molto alto, avendo a disposizione giocatori come Taider, Bojan, Urruti e Quioto (entrambi a segno contro New England), oltre a giocatori di grande prospettiva come Okwonkwo e Lappalainen, che secondo molto può rivelarsi la sorpresa del campionato. La squadra canadese di Joey Saputo si avvicina così alle favorite Atlanta United, Los Angeles FC, Toronto e New York FC, in una MLS 2020 che si rivelerà sicuramente emozionante.

 

Riuscirà Victor a garantire quel salto di qualità che serve al Montreal per ambire ai successi in MLS ed in CONCACAF Champions League?

Ultima modifica il Venerdì, 06 Marzo 2020 14:50
Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.