PRIMAVERA'S POINT - Vola la Roma, cade l'Inter. Torino ancora a secco di punti Profilo Twitter AS Roma

PRIMAVERA'S POINT - Vola la Roma, cade l'Inter. Torino ancora a secco di punti

Scritto da  Set 29, 2020

Otto partite, venti gol segnati, qualche conferma ma anche qualche sorpresa. Si è conclusa anche la 2^ giornata del Primavera 1: vediamola insieme.

EMPOLI-JUVENTUS 0-2

Ad aprire le danze sono state Empoli e Juventus, nel consueto anticipo del venerdì (ore 15). Vittoria esterna tutt'altro che agevole per i bianconeri, che trovano i due gol soltanto nel finale (84', 94'): a decidere il match ci pensa bomber Da Graca, autore di una doppietta. Seconda sconfitta consecutiva per i toscani, dopo quella per 3-2 rimediata settimana scorsa contro il Sassuolo; difficile ipotizzare un riscatto immediato, considerato il prossimo, proibitivo impegno sul campo dell'Atalanta. Ma niente allarmismi: il campionato è appena iniziato ed i ragazzi di Buscè (sì, proprio quell'Antonio Buscè), attraverso il gioco, hanno dimostrato di poter dare del filo da torcere a chiunque.

BOLOGNA-CAGLIARI 2-2

MILAN-ATALANTA 0-1

Prima vittoria stagionale per l'Atalanta (63' Cortinovis), dopo il pareggio ottenuto contro la Juventus. Fanno notizia i "soli" due gol segnati nelle ultime due partite per gli orobici, che nello scorso campionato viaggiavano su una media di 2,52 a partita (48 reti in 19 partite disputate). Prima sconfitta invece per il neopromosso Milan che, forte della vittoria sul Cagliari, rimane a 3 punti in classifica.

SPAL-INTER 2-1

Decisamente il risultato più sorprendente di giornata. Ellertsson e Seck regalano i primi storici tre punti nel Primavera 1 alla Spal, che scavalca in classifica proprio i nerazzurri. Netto passo indietro da parte della formazione di Madonna, che aveva ben impressionato alla prima uscita stagionale (perentorio il 3-0 rifilato alla Samp); per poter arrivare in fondo a questo campionato serve continuità, fattore che è mancato anche lo scorso anno: l'Inter deve ritrovarla.

ASCOLI-FIORENTINA 1-2

Vittoria sospirata per la Fiorentina, che si riscatta dopo la sconfitta casalinga nel derby contro il Bologna. Una zampata di Agostinelli allo scadere regala il successo ai ragazzi di Aquilani, che potranno così affrontare con maggiore serenità e consapevolezza l'ostica trasferta di Roma. Altra sconfitta a testa altissima per un Ascoli che meriterebbe sicuramente miglior fortuna; per loro vale lo stesso discorso fatto per l'Empoli (vedi sopra).

ROMA-GENOA 3-2

Partita spumeggiante quella andata in scena al "Tre Fontane" di Roma. La spuntano (meritatamente) i padroni di casa grazie ai gol di Codou, Zalewski e del solito Tall (terzo gol in due partite per lui); rimane fermo ad un punto il Genoa, certamente ancora più agguerrito e voglioso di vincere nel derby della lanterna di settimana prossima.

SAMPDORIA-LAZIO 1-1

Pareggio ricco di emozioni quello tra Sampdoria e Lazio, con un finale di partita letteralmente infuocato (almeno due occasioni per parte negli ultimi dieci minuti). L'autogol di Ndrecka ed il penalty di Moro fissano il punteggio sull'1-1, risultato tutto sommato giusto per i valori espressi in campo dalle due squadre.

TORINO-SASSUOLO 0-1

Vola in testa alla classifica il Sassuolo, al secondo successo consecutivo. E' ancora presto per dirlo, ma i neroverdi quest'anno danno l'impressione di poter essere la rivelazione del campionato. Non si può dire lo stesso del Torino, ancora a secco di punti ed attualmente fanalino di coda. Servirà un cambio di marcia per dimostrare di essere ancora competitivi.

 

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2020 18:50
Francesco Bianchi

Francesco Bianchi nasce nel dicembre 1999 e si ammala di calcio. Divide la sua vita tra Rimini, città natale, e Bologna, città in cui frequenta la facoltà di giurisprudenza. Quando non perde tempo scrive.