BUNDESLIGA NEWS &... OLDIES! Barcalcio.net

BUNDESLIGA NEWS &... OLDIES!

Scritto da  Nov 22, 2020

Servus, Freunde!

Bayern fermato in casa dal Werder Brema che passa per primo con Eggestein ma viene raggiunto da Coman nella ripresa. Anche il Gladbach impatta sul terreno amico: Neuhaus ad inizio gara porta in vantaggio i suoi ma l'Augusta pareggia in extremis con Caligiuri. Gara pirotecnica ad Hoffenheim, dove i padroni di casa segnano con Baumgartner ma vengono ripresi da Gonzalez e superati da Wamangituka: nel secondo tempo, Sessegnon prima e Kramaric poi ribaltano nuovamente le sorti dell'incontro ma a tempo scaduto lo Stoccarda trova il pari con Kempf. Il Wolfsburg espugna Gelsenkirchen con Weghorst e Schlager ed è corsaro anche il Leverkusen a Bielefeld: avanti con Bailey, le Aspirine si inguaiano da sole con un'autorete di Hradecky salvo trovare poi il gol-partita allo scadere con Dragovic. Il Lipsia a Francoforte va sotto per mano di Barkok: Poulsen la raddrizza. Dortmund scatenato a Berlino, dove i padroni di casa passano con Cunha ma l'uragano Håland si abbatte su di loro con una tripletta cui seguirà la rete di Guerreiro: Cunha ci riprova ma tempo di mettere palla al centro e il norvegese colpisce ancora chiudendo il match. Anche Friburgo è colpita da un uragano, il magontino Mateta che con col suo hat-trick porta i Nullfünfer fuori dalla zona calda per la prima volta dall'inizio del torneo: di Petersen, invece, il punto della bandiera per i Bianconeri. Respira aria d'Europa, infine, l'Union Berlino che sbanca Colonia con le marcature di Awoniyi e Kruse: di Skhiri il temporaneo pareggio dei Caproni che restano in fondo alla graduatoria con lo Schalke 04

 

RISULTATI

Bayern Monaco-Werder Brema 1-1

Borussia Mönchengladbach-Augusta 1-1

Hoffenheim-Stoccarda 3-3

Schalke 04-Wolfsburg 0-2

Arminia Bielefeld-Bayer Leverkusen 1-2

Eintracht Francoforte-RB Lipsia 1-1

Hertha Berlino-Borussia Dortmund 2-5

Friburgo-Magonza 1-3

Colonia-Union Berlino 1-2

 

CLASSIFICA

Bayern Monaco 19

Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen18

RB Lipsia 17

Union Berlino 15

Wolfsburg 14

Borussia Mönchengladbach 12

Stoccarda, Werder Brema, Augusta ed Eintracht Francoforte 11

Hoffenheim 8

Hertha Berlino 7

Friburgo 6

Magonza e Arminia Bielefeld 4

Colonia e Schalke 04 3

 

Ricordate il film “La leggenda di Bagger Vance”? Nella pellicola, il curioso personaggio interpretato da Will Smith compare dal nulla e, a vicenda quasi conclusa, scompare con altrettanta nonchalance dopo aver assolto il suo compito. Sembra incredibile ma c'è stato una sorta di Bagger Vance anche nel calcio tedesco: ecco la sua storia.

Rolf Paetz nasce il 24 Novembre 1922 e poco si sa dei suoi primi trent'anni di vita. Quasi certamente ha un lavoro, perché gioca come dilettante nello SV Erler 08, un sodalizio in maglia verde di Gelsenkirchen (città nella quale presumibilmente è nato), ma non è dato sapere quale. Fatto sta che per quest'oscuro Travet il treno della fortuna passa a 31 anni suonati quando il nuovo allenatore Helmut Kronsbein lo vuole alla corte dell'Hannover "per portare aria fresca" - dice lui. Kronsbein, detto "Fiffi", è una sorta di rivoluzionario, che fa giocare le sue squadre secondo dettami fino ad allora mai visti: si può tranquillamente affermare che molti concetti del calcio moderno, come il trequartista, il centravanti di manovra o il 4-4-2, siano stati anticipati di quasi 40 anni da questo bizzarro personaggio. Debutta in Oberliga il 31 Agosto 1952, nella sconfitta esterna per 2-1 a Brema ma alla prima stagione si capisce già che non si è trattato di un errore anagrafico: la squadra non va oltre il settimo posto ma lui e Wewetzer formano una coppia capace di andare in rete 30 volte in altrettante gare. L'anno successivo, il 96 vince l'Oberliga Nord e conquista il diritto di partecipare alla fase finale per l'assegnazione del titolo. Dopo la vittoria per 2-1 sul Berliner 92, arriva lo scontro cruciale con lo Stoccarda: Rolf, in dieci minuti nell'ultima frazione del primo tempo, piazza una doppietta che stordisce gli Svevi e Zielinski completerà l'opera ad ripresa appena iniziata. I biancorossi accorciano con Baitinger ma non serve: in finale va l'Hannover. Avversari i campioni in carica del Kaiserslautern che vanno in vantaggio al 13° con Eckel per essere raggiunti allo scadere del primo tempo da Tkotz. Un autogol di Kohlmeyer porta in vantaggio il 96 che tra il 77° e l'84° affonda i Diavoli Rossi con Wewetzer, Kruhl e lo stesso Paetz che chiude il computo delle reti in una stagione trionfale. Mai convocato in nazionale giocherà fino al 1958 per tornare nel più completo anonimato, eccezion fatta per una breve parentesi di alcune gare, in qualità di allenatore, nel 1969, alla guida sempre dei Niedersachsener.

Scompare il 19 Aprile 1994.

(nella foto, che documenta la vittoria dell'Hannover nel 1954, Rolf Paetz è il primo a sinistra)

Per domande, approfondimenti e curiosità potete venirmi a trovare su FUSSBALL, BITTE!

Friedl25

Federico Belfiore

Fondatore ed Admin, in ottima compagnia, del gruppo Facebook FUSSBALL, BITTE!, appassionato di calcio e tifoso dalla tenera età di 6 anni (oggi sono un po' di più...) del Bayern Monaco e della nazionale Tedesca.