Bologna Champions League: #Nella tana dei Galacticos (Sesto capitolo con Video)- 5 apr

Scritto da  Thomas Avallone & Torben Grael Apr 04, 2015

Da oggi inizia la fase finale del cammino per Berlino 2015, per provare a riportare in Italia la "Coppa dalle grandi orecchie". Ecco il sorteggio della fase finale: seguite con noi il racconto  appassionante di questa incredibile storia, con la speranza che questa sia solo un anticipo della realtà futura. Sempre Forza Bologna!


Non se ne rendeva ancora conto, fissando il direttore con lo sguardo fisso e la bocca spalancata. Quelle parole avevano avuto un effetto anestetico, come l'effetto della puntura del dentista subito prima dell'operazione, che ti lascia la bocca intorpidita per ore. L'emozione l'aveva stordito, l'aveva colpito con la stessa violenza con cui la mazza colpisce la pallina da baseball. D'istinto abbracciò il direttore sportivo, che con grande orgoglio gli aveva appena comunicato il risultato dei sorteggi: Basilea, Liverpool e Real Madrid. 
Non era facile tenere a bada la fantasia, il pensiero del mister era appena atterrato a Liverpool e stava per varcare i cancelli di Anfield, per poi riprendere il viaggio verso Madrid, con scalo a Basilea. 
- I ragazzi non sanno nulla ancora, gli ho staccato la televisione. Volevo che imparassero i risultati da te - disse Pantaleo.
- Certo certo, però prima ho bisogno di acqua...mi si è seccata la gola - replicò Diego. I due erani troppi scossi ed emozionati per parlare. Certo, gli avversari sorteggiati rappresentavano avversari quasi insormontabili, e allora? In trasferta andiamo forte quest'anno, non saranno certo i Campioni d'Europa a fermarci, pensò il mister uruguagio. Il pensiero di giocare coi suoi ragazzi contro avversari così nobili lo costrinse a trattenersi dal saltare di gioia, faceva fatica a crederci. 
- Joe e Joey li hai sentiti?
- Si certamente. Il Joey era commosso,  invece il Presidente ha cominciato a urlare e ad organizzare il viaggio a Madrid, mentre eravamo al telefono! 
- Subito Madrid? Battesimo di fuoco! - quasi urlò mister Lopez. 
Stupiremo tutti, ne sono convinto, pensò. I miei ragazzi coronano il sogno di una vita, andranno in campo col sangue agli occhi e il fuoco nelle vene. 

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 14:36