CF Montreal - Folle rimonta contro Cincinnati. Il ritorno allo Stade Saputo è trionfale CF Montreal - Twitter

CF Montreal - Folle rimonta contro Cincinnati. Il ritorno allo Stade Saputo è trionfale

Scritto da  Lug 18, 2021

Dopo mesi di assenza finalmente il Montreal fa ritorno a casa sua, in Canada allo Stade Saputo. Dopo aver abbandonato lo stadio dell’Inter Miami, casa provvisoria dei canadesi in questi ultimi mesi, la squadra di Joey Saputo si prepara ad accogliere tra le mura amiche il Cincinnati.

Coach Nancy è costretto a mettere in campo una squadra fortemente rimodellata, a causa delle assenze dei nazionali impegnati in Gold Cup (doppietta di Quioto contro Panama). Così viene abbandonata la difesa a 3 a favore di una difesa a 4, ed il 3-4-1-2 è rimodellato in un 4-3-3. In porta c’è sempre James Pantemis, davanti lui Choinière viene arretrato terzino destro, Waterman e Rudy Camacho sono i centrali difensivi, Bassong, viene allargato a terzino sinistro. A centrocampo troviamo Wanyama a proteggere la difesa, Maciel a fare da regista e Mihailovic a cucire il gioco con l’attacco. I 3 davanti sono Lassi Lappalainen, largo a sinistra, Joaquìn Torres, a destra e Mason Toye punta centrale.

Il match inizia e la prima occasione, dopo due minuti,  è per Montreal, palla recuperata nella metà campo avversaria, discesa palla al piede di Torres che si sposta la sfera sul mancino e va alla conclusione da fuori area. Il tiro supera il portiere ma si va a stampare contro la traversa. Dopo pochi minuti però distrazione fatale di Wanyama che perde palla davanti l’area di rigore, probabilmente subendo fallo, due rapidi passaggi di Cincinnati per trovare l’uomo libero, conclusione in diagonale da fuori area di Medunjanin e vantaggio ospite.  Montreal non ci sta e riparte all’arrembaggio. Azione condotta in velocità da Torres che entra in area, scarica lateralmente per l'accorrente Choinière che effettua un tiro-cross verso il centro dell’area che colpisce il palo più lontano. La sfera arriva sui piedi di Mihailovic che non riesce però a trovare lo specchio con la conclusione di prima intenzione. I canadesi in difesa però fanno fatica. Al 14’ retropassaggio al portiere di Camacho, in difficoltà per il pressing di Brenner. Pantemis sbaglia il controllo e, prima di riuscire a rinviare, viene scippato del pallone dallo stesso Brenner che insacca il gol del 2-0 Cincinanti

Montreal riesce subito ad accorciare la distanza. Wanyama vede sulla fascia lo scatto di Lappalainen e lo serve sulla corsa, il finlandese brucia il suo marcatore e di prima intenzione serve un cross al bacio al centro dell’area per Mason Toye che di testa segna il gol dell’ 1-2. Al 24’ Pantemis salva il risultato con una brillante parata dopo che un retropassaggio sbagliato si era trasformato in un assist per Cincinnati. Al 28’ a Mihailovic viene negato il gol su punizione da un ottima parata di Vermeer. Lo stesso portiere però pochi minuti dopo la combina grossa, regalando il gol a Montreal. Wanyama tenta ti piazzarla sul palo lontano da fuori area, il portiere intuisce ma non controlla, il più lesto a giungere sul pallone vagante e Torres che segna il gol del pareggio canadese.

Prima dell’intervallo però Cincinnati riesce a ripassare in vantaggio, punizione dal vertice dell’area, deviazione della barriera, palla che giunge sui piedi di Vallecilla, che da solo davanti al portiere non può sbagliare, 3-2 Cincinnati. Nel recupero Montreal prova a trovare il pareggio ma trova prima Vermeer a negarglielo e poi, per la terza volta, il palo sulla conclusione da fuori area di Torres. 

Inizia il secondo tempo e la situazione per Montreal si fa sempre più dura, contropiede Cinicinnati, Camacho scivola, Pantemis deve uscire dai pali per coprire lo specchio della porta, passaggio laterale per Brenner che appoggia in rete il gol del 4-2.

Al 67’ Montreal si risveglia, palla filtrante per Toye che tocca la sfera per superare il portiere in uscita bassa che lo travolge. Rigore Montreal. Dagli undici metri si presenta lo stesso Toye che spiazza il portiere. Siamo sul 3-4, c’è ancora speranza per i canadesi.

La squadra di Saputo ci crede, al 74’ Hamdi, entrato nel secondo tempo, ruba palla sulla fascia scarica al centro per Torres, l’argentino evita il primo avversario, sposta il pallone per preparare il tiro di mancino, ma prima di riuscire a concludere viene anticipato da Hamdi che va alla conclusione di collo pieno. La palla bacia il palo e si insacca in rete. Pareggio Montreal! 4-4, per la seconda volta nel match i canadesi trovano il pareggio dopo esser stati sotto di 2 gol.

Ma non è ancora finita. Montreal continua a mantenere il controllo del pallone (67% di possesso a fine partita) cercando di trovare l’imbucata giusta. Brault-Guillard (anche lui un cambio) va al cross verso il centro dell’area dove c’è Toye. L’attaccante viene sbilanciato e non riesce a saltare per cercare la sfera che viene toccata dal difensore alle sue spalle. Il tocco è però un assist per Hamdi che si fionda sul pallone e lo scarica in rete. 5-4 Montreal.

 

Rimonta incredibile e vittoria al rientro allo Stade Saputo! Terza vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Nancy, che si issano così al terzo posto a pari merito nella Eastern Conference. Prossimo appuntamento nella notte tra giovedì 22 e venerdì 23 contro il New York City.

 

Ultima modifica il Domenica, 18 Luglio 2021 12:12
Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.