Aposa Calcio a 5 Aposa Calcio a 5 Romagna Sport

Calcio a 5 - Un'orgogliosa Aposa cede nel finale: 4 - 5 contro il Sant'Agata

Scritto da  Nov 14, 2021

 

 

Tornare al Palasavena dopo due anni di assenza è stato come un tuffo al cuore: ricordi splendidi di un'annata sportiva bellissima, anche se finita non nel modo migliore possibile. Allora si seguiva il campionato di A2 di Basket della Baltur Cento, un percorso radiofonico che ci portò in tantissimi palazzetti d'Italia, facendone un'esperienza sportiva e umana unica; oggi, invece, lo sport che seguiamo è un altro ma non meno entusiasmante: oggi al Palasavena gioca ll'Aposa Bologna, calcio a 5, che milita nel girone B della Serie B Nazionale.

I neroverdi dell'Aposa, attualmente, ottavi in classifica affrontano, nella quinta giornata di campionato, il Sant'Agata Futsal che staziona un paio di gradini sopra alla squadra allenata da Mister Carobbi in un vero e proprio derby metropolitano, in una cornice bellissima come quella dell'impianto di San Lazzaro.
 
Il match parte subito forte, con un palo esterno al secondo minuto  dell'Aposa, che viene subito bissato al quinto con una bella azione concertata, sempre neroverde, che non trova lo specchio della porta. 
All'ottavo, però, è il Sant'Agata a passare in vantaggio, con Garofalo, grazie ad un  diagonale dalla sinistra che centra il set del portiere dell'Aposa, contro il quale nulla può.
Ma non passano quattro giri di orologio e i ragazzi del Presidente Cosenza agguantano prima il pareggio, dopo avere recuperato la palla sulla trequarti agatese, e poi raddoppiano con una pregevolissima azione corale, che regala il momentaneo vantaggio. E' 2 a 1. La doppietta è di Ansaloni, ma sottolineiamo la seconda segnatura che si sviluppa sull'out sinistro dell'Aposa e che ha una finalizzazione con un tocco di pregevolissima fattura, che beffa il portiere ospite.
 
L'Agata, che aveva avuto un buon impatto sul match nei primi minuti iniziali, rialza il suo baricentro e trova il pareggio dopo un azione insistita e un rimpallo fortuito, all'interno dell'area neroverde. 2 a 2.
 
Ma prima dell'intervallo, si erge a protagonista il portiere dell'Aposa, Paciaroni, che salva il risultato con tre interventi importanti mantenendo il risultato sul pareggio.
 
Rientrati dall'intervallo, dopo solo sessanta secondi, il Sant'Agata si riporta avanti, complice un doppio scivolone dei componenti la difesa neroverde.
 
 
Ma l'Aposa non ci sta e si ributta nella metà campo avversari e sigla, al terzo, con Toschi, il  3 a 3, con un missile al set di sinistra del portiere biancorosso. La rete e l'esultanze  fanno scatenare un autentico parapiglia, al termine della quale la terna arbitrale commina due gialli, uno per parte, ed espelle  il  numero 10 Garofalo del Sant'Agata.
 
Il Sant'Agata, in inferiorita' numerica, subisce il forcing dei neroverdi che cercano di capitalizzare la situazione: ed è proprio al quarto con Pritoni, che i padroni di casa insaccano per la quarta volta e si portano in vantaggio. 4 a 3
 
E' il momento migliore dell'Aposa che al settimo e al decimo sviluppano due interessanti azioni corali che mancano il bersaglio grosso di un niente; dobbiamo sottolineare soprattutto la seconda che si chiude con una rovesciata finale che  solo per un pizzico si sfortuna non permette la realizzazione della "rete del secolo".
 
La partita sembra incanalarsi in una possibile vittoria dell'Aposa, ma al quattordicesimo, il Sant'Agata segna due volte con Been Saad e Triglia, fissando poi il risultato finale sul 4 a 5.
Inutile l'assalto finale dei ragazzi di Mister Carobbi che avrebbero ampiamente meritato il pareggio nella lotteria dei tiri degli ultimi minuti finali.
 
Prossimo appuntamento al Palasavena sabato 20, alle ore 15, dove l'Aposa incontrerà l'Olympia Rovereto
 
Di seguito il cartellino della partita:
 
 
APOSA BOLOGNA – SANT’AGATA FUTSAL 2004: 4 – 5
SANT’AGATA: Di Norcia, Vecchi, Golinelli, Triglia, Ammendola, Canale, Beltrami, Garofalo, Ben Saad, Avino, Stallocca, Zoboli. All. Gualtieri.
APOSA BOLOGNA: D’Alessandro, De Pietro, Macchia, Aprile, Spada, Pritoni, Turc, Lucchese, Toschi, Paciaroni, Ansaloni, Radesco. All. Carobbi.
ARBITRI: Acella di Macerata e Spadoni di Ancona; cronometrista, Staffelli di Reggio Emilia.
RETI: p.t. 7’ Garofalo (S), 11’ e 12’ Ansaloni (A), 13’ Avino (S); s.t. 1’ Garofalo (S), 3’ Toschi (A), 4’ Pritoni (A), 14’ Been Saad (S), 14’ Triglia (S).
AMMONITI: Di Norcia, Macchia, Ammendola, Toschi, Zoboli, Ben Saad.
ESPULSI: Garofalo.
Prossimo turno – campionato (San Lazzaro, 20/11 ore 15.00): APOSA BOLOGNA FCD – OLYMPIA ROVERETO
Ultima modifica il Domenica, 14 Novembre 2021 16:51
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"