Il Resto del Carlino - Plusvalenze, perquisizioni della Guardia di Finanza in casa Inter fonte immagine: Twitter ufficiale Inter

Il Resto del Carlino - Plusvalenze, perquisizioni della Guardia di Finanza in casa Inter

Scritto da  Dic 22, 2021

L’Inter di Simone Inzaghi viaggia a ritmo spedito. La squadra nerazzurra è prima ed ha appena allungato sui cugini rossoneri, mettendo in scena la prima mini-fuga del campionato e conquistando il virtuale titolo di Campione d’Inverno. Eppure ieri, a ciel sereno, è arrivata una brutta notizia: la Guardia di Finanza ha fatto visita a Casa Inter, motivo? Una perquisizione col fine di reperire la documentazione di diverse operazioni di mercato degli anni tra il 2017 è il 2019 con l’ipotesi di reato che parla di falso in bilancio e false comunicazioni sociali.

LA RISPOSTA DELL’INTER - Intanto la società nerazzurra ha subito rilasciato una dichiarazione in merito alle perquisizioni e alle indagini degli inquirenti, affermando che: “I bilanci sono stati redatti nel rispetto dei più rigorosi principi contabili - e aggiunge - Nessun tesserato al momento risulta indagato“. Un modo per rasserenare l’ambiente, alla vigilia della partita odierna contro il Torino. 

L’INDAGINE - Il vero lavoro di investigazione della Finanza comincerà ora. Acquisita la documentazione, gli investigatori cercheranno di capire se attraverso queste operazioni l’Inter abbia “abbellito” o meno il proprio bilancio. Sotto la lente d’ingrandimento della GdF ci sarebbero in particolare, come detto, operazioni tra il 2017 e il 2019. In particolare, si rilevano quelle col Genoa di Ionut Radu e Andrea Pinamonti, ma anche quella che riguarda la compravendita del difensore Vanheusden, ora al Genoa, ma precedentemente ceduto e ricomprato dallo Standard Liegi. Le plusvalenze hanno inciso per il 10% alla voce ricavi dell’Inter, e hanno riguardato perlopiù giocatori di fascia medio-bassa o delle giovanili.

L’ORIGINE - Le indagini hanno avuto il via in Procura a Milano, quando i PM Giovanna Cavalleri, Giovanni Polizzi e il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli hanno analizzato alcuni documenti pubblici di Milan e Inter. Per quanto riguarda il Milan, non è stata ravvisata alcuna criticità, mentre per quanto riguarda l’Inter i dubbi sorti nella lettura di questa documentazione hanno così indotto la procura del capoluogo lombardo ad avviare delle indagini di approfondimento.

 

fonte: Mario Consani, Il Resto del Carlino 

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.