Il punto di Bettu - Quadrangolare 1000CuoriRossoblu Special Edition

Scritto da  Giu 28, 2013

 

 

-Calcetto 1000CuoriRossoblu-

 

Martedì scorso dalle ore 18.30 alle 20.30 ha avuto luogo presso l’Impianto sportivo di Trebbo di Reno, piccola località sotto il comune di Castel Maggiore, il primo torneo di calcetto del nostro splendido sito.

A contendersi la posta in palio, c’erano quattro squadre, cariche fino alla morte, con cuffie nelle orecchie ascoltando Eye of the Tiger e allenandosi già parecchi minuti prima del fischio d’inizio secondo un riscaldamento pesantissimo, costituito da una chiacchiera di là e un abbraccio dall’altra parte.

Le quattro squadre che si sarebbero affrontate secondo il motto “Ne rimarrà solo una!” erano le seguenti: Bettu Boys, Barbacinni Team, Brasile Rossoblu e i 1000Cuori.

A rompere il ghiaccio sono state subito le squadre più giovani, ovvero i Bettu Boys vs Barbacinni Team.

I componenti della prima squadra erano Stefano detto Siska per note somiglianze con un ex cestista lituano, Enrico Bianco, Enrico Tolomelli chiamato Parruc (con la C finale morbida, non come una K), Paolo reclutato all’ultimo secondo come portiere e perciò definito da tutti “Gatto” e io, Bettu.

I Bettu Boys hanno un’età media di 16 anni, che sono tantissimi in confronto ai Barbacinni Team (nome scelto per il cognome del loro più esperto giocatore associato al termine bolognese per indicare i ragazzi).

Oltre che essere in sei, per cui potersi ruotare, i Barbacinni disponevano di Ale Barbacini quale allenatore e mental coach, oltre che giocatore.

Gli altri membri della squadra erano Damiano (traditore dei Bettu Boys), Andrea, Lorenzo, Mattia e Davide.

I tre anni che passano dai 16 ai 13 (media degli anni dei Barbacinni escluso Ale che la farebbe alzare notevolmente) si sono rivelati però determinanti.

Come potete vedere anche dal video della prima partita postato sul sito qualche giorno fa, ha aperto le danze Bettu, segnando a porta vuota su assist di Enrico Bianco. Hanno aumentato lo score in successione Siska, lo stesso Enrico Bianco, poi di nuovo Siska.

Ha accorciato le distanze Damiano, siglando il 4-1. C’è stato un attimo di smarrimento per i Bettu Boys che pensavano di aver già chiuso la partita, mentre i Barbacinni hanno continuato ad attaccare trovando davanti alla loro strada il mitico “Gatto”, il quale ha compiuto uno straordinario colpo di reni su gran tiro da metà campo di Damiano.

Siska e Bettu hanno poi segnato per i Bettu Boys i gol decisivi per determinare la partita sul 6-1 finale.

Sotto gli attenti occhi di Andrea (Mydecisionpoint) e le telecamere di SteCas, in smagliante forma, ma a suo dire ancora lontano da poter competere sul rettangolo verde, ha avuto luogo la seconda semifinale, preceduta però dall’imperdibile foto di gruppo iniziale fatta tutti insieme tralasciando dunque le forti rivalità tra una squadra e l’altra.

Dicevamo della seconda semifinale. Le due contendenti erano i Brasile Rossoblu (nome scelto per la presenza di Tales, amico brasiliano di Beto), contro i 1000Cuori con l’illustre presenza di Riccardo Pasi, tesserato del Bologna che ha disputato l’ultima stagione nel Sudtirol, militante nella Prima Divisione di Lega Pro (l’ex C1 per capirci).

La vincente tra queste due formazioni avrebbe sfidato nella finale i Bettu Boys, mentre la perdente si sarebbe giocato il podio nella finale terzo-quarto posto contro i Barbacinni Team.

A formare i Brasile Rossoblu oltre al fantasista Tales c’erano Valentino, Stefano, Sandy, Andrea e Lollo.

L’elemento di spicco era sicuramente Valentino che come tutti i giocatori in vacanza dopo la fine del campionato deve smaltire quei 2-3 chiletti accumulati in ferie.

Per i 1000Cuori oltre all’indomabile Riky, presenziavano il fratello Fabrizio (Bianconiglio sul sito), Redicuori, Beto, Ciaccio e Eldias.

Formazione di tutto rispetto la suddetta, con Enrico Ciaccio come uomo squadra per personalità e attaccamento alla maglia.

Sotto gli attenti occhi della moglie, il buon Enrico ha segnato una tripletta portando i suoi compagni in finale grazie al risultato finale di 5-4.

VAMOS A GANAR!

Gli altri due gol per i 1000Cuori sono stati segnati da Eldias (che era aspettato da una serata full-immersion di calcetto) e Bianconiglio, con Riky che si è limitato a fare l’uomo assist.

Dall’altra parte, in una partita combattutissima, hanno scossato la rete Valentino, Tales, Stefano e Lollo, ma purtroppo non è bastato.

Anzi, doppia pena per i Brasile Rossoblu, i quali dovevano nuovamente scendere in campo per la finale terzo-quarto posto contro i riposati Barbacinni Team.

Valentino è tentato dalla doccia (che si è rivelata bollente) che lo attende, ma resiste e gioca forse meglio che la prima anche la seconda partita.

E’ stata una gara, questa per il podio, da ultimo sangue con i Brasile Rossoblu in vantaggio grazie ai gol di Lollo, Valentino, Andrea ed un autogol.

I Barbacinni stavano per tendere una trappola ai Brasile Rossoblu recuperandoli fino all’ultimo secondo a motivo delle reti di Andrea, Damiano e Davide. Si è cercato anche il pareggio alla disperata che per un soffio non è arrivato. Brasile Rossoblu per cui terzi, ma con grande merito ai Barbacinii Team che nonostante la tenera età (sembra che stia scrivendo un cinquantenne) hanno combattuto fino all’ultimo con spirito e volontà. Onore a loro.

Eccoci quindi alla tanto attesa finale che ha vinto sfidarsi Bettu Boys e 1000Cuori.

La partita è iniziata con un Ciaccio molto determinato che ha voluto far subito capire ai bambini che c’erano dall’altra parte chi avevano di fronte, colpendo una traversa ed esplodendo due bombe sulle quali il povero Gatto stava per andare in porta con la palla.

I Bettu Boys non si sono però lasciati intimorire andando addirittura sul 4-0 grazie ai gol di Bianco, Bettu, Siska e ancora Bianco.

L’inesperienza e il fatto che Riky (Pasi) abbia detto: “Basta bimbi, adesso basta scherzare), hanno contribuito alla debacle dei Bettu Boys che si sono lasciati recuperare fino al 4-3.

Bettu però ha creduto a una palla giocata con superficialità in difesa di 1000cuori trasformandola nella rete del 5-3.

L’entrata in campo di Andrea come presidio della difesa ha però cambiato le carte in gioco.

Meno male che la sua entrata è stata compensata dall’uscita di Ciaccio, che per la folta chioma ha dovuto anticipare la doccia se non voleva fare tardi alla bandiga.

Dopo i gol dei 1000cuori di Eldias e due di Riky che hanno accorciato le distanze, sono arrivati quelli del definitivo 5-5 di Riky nuovamente.

L’inerzia è tutta dalla parte dei 1000Cuori; i Bettu Boys non ci sono più con la testa rischiando clamorosamente di perdere la partita e per questo devono ringraziare il Gatto per le strepitose parate finali.

Finita 5-5, che si fa? Il tempo stringe, Mauro (il custode) con la sua presenza mette ansia. Rigori classici, shot out o Golden Gol?

Alla fine si opta per i rigori classici, in cui tutti fanno percorso netto, tranne l’ultimo dei 1000Cuori, Beto, che centra il palo e regala la vittoria ai Bettu Boys.

Alla fine ha vinto la gioventù, ma è stata un’impresa molto ardua.

Ne è valsa però la pena dato del premio vinto, la mitica spilla di 1000CuoriRossoblu per la quale si è messo in mezzo anche Damiano, Bettu Boys dentro.

Dopo la doccia (purtroppo bollente), tutti a cenare alla Lucciola di Castel Maggiore dove non sono mancate battute e chiacchiere in libertà.

Ne è risultata una splendida giornata, per la quale voglio nuovamente ringraziare tutti i partecipanti.

Non ve la prendete per questo Punto di Bettu un po’ diverso dal solito e un po’ goliardico sulle particolarità di alcuni, ma che ricordate, vi rendono grandi!

Alla prossima, più forti e uniti di prima.

Ultima modifica il Mercoledì, 02 Novembre 2016 18:29