×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 56

Grandi Pensieri di Mattia Grandi

Scritto da  Mar 30, 2014

Non partiamo benissimo con la tabella di marcia in chiave salvezza. Francamente anche le parole scarseggiano al cospetto di una indigeribile mitragliata di figuracce barbine. Manca il tempo di recupero. Avevo preventivato dall'uno ai tre punti odierni confidando, essenzialmente, nella panciona gonfia della Dea. Non mi appello più alle doti emiliane, la banda è completamente scordata dal punto di vista tecnico e mentale. Il direttore d'orchestra interpreta uno spartito capovolto agognando un assolo che manca da ottocento minuti. Irritante come la prestazione offerta dalla maggior parte dei suoi strumentali che oggi steccherebbero anche un semplice solfeggio. Scarsi e impauriti dinanzi ad una platea compatta che diserta metà concerto per assediare i fruitori del palco reale. Ballardini sì, Ballardini no? La società lo conferma in serata fino al termine della stagione, storicamente l'anticamera dell'esonero. C'è un nugolo di soldati che gli ha già girato il fondo schiena, esattamente come con Pioli qualche tempo fa. Il ravennate ed il suo staff sono in preda alla totale confusione in una reale percezione dello scarso valore della rosa a propria disposizione. Anche in senso assoluto dopo la partenza di Diamanti tamponata con la pezza Lazaros. Il giochino dell'oggi siamo fuori dalle tre nelle dichiarazioni del post partita è un gran brutto segnale, un assist sbilenco alla sgangherata truppa. Gruppone con delle belle responsabilità sul groppone. Dopo la società, i più colpevoli. Disarmanti in alcune individualità che uniscono una scarsità tecnica di fondo ad una fragilità emotiva lampante. Debolezza che si manifesta sempre nel momento della difficoltà e per questo reiterata in un campionato disgraziato come quello rossoblu. Antidoti? A mio avviso pochi, il somaro non si potrà mai trasformare in cavallo di razza. La strada verso la salvezza è percorribile soltanto attraverso una comunità di intenti che si basa, in primis, sulla volontà. Oggi spazzata via da un alito di vento. Dato poco confortante in previsione dell'annunciata tempesta.        

Mattia Grandi

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 22:01