Ciao Niccolò (22 Maggio 1983 - 9 Febbraio 2001) - 9 Feb

Scritto da  Redazione 1000Cuori (fonte Wiki) Feb 09, 2014

Il 9 febbraio 2001, mentre tornava a casa dopo l'allenamento, Niccolò galli moriva in un incidente in motorino vicino al centro tecnico del Bologna, perdendo il controllo del mezzo e sbattendo contro un guard rail in manutenzione, dove era stato lasciato un tubo d'acciaio in posizione pericolosa.

Ma chi era Niccolò Galli?

Nicolò,figlio dell'ex portiere Giovanni Galli, aveva debuttato nelle giovanili del Torino nel 1993 e l'anno successivo aveva indossato la maglia del Parma. Nel 1995 aveva iniziato a giocare nelle giovanili della Fiorentina, dove si era distinto per sue importanti doti di difensore centrale. Nel 1999 l'Arsenal lo portò a Londra, dove vinse con le giovanili dei Gunners sia il Campionato Under-17 che la Coppa d'Inghilterra Under-18.
La nostalgia di casa lo fece tornare in Italia nel settembre del 2000, quando passò in prestito al Bologna. Debuttò in Serie A il 1º ottobre, entrando in campo all'83' della gara valida per la prima giornata del campionato 2000-2001 contro la Roma, persa 2-0 dal Bologna.
Il Bologna ha deciso di ritirare la maglia numero 27 da lui indossata e di dare il suo nome al Centro Tecnico di Casteldebole. Molti tornei in Italia portano il suo nome.
Fabio Quagliarella, attaccante della Juventus, nonché compagno di nazionale giovanile dello sfortunato calciatore, gioca con la maglia numero 27 proprio in suo onore, numero che (quando possibile) utilizza anche in Nazionale maggiore.

 

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 22:16