RS – STADIO: C’è il Cagliari Acquafresca ha nostalgia – 29 ott.

Scritto da  Tilde Ott 29, 2013

La “ saudade “ è una sensazione difficile da gestire. Questo prova Acquafresca quando “ tocca “ la terra sarda. Ha in testa i tanti commenti che, una volta, gli dicevano gli “ addetti ai lavori “. – Sei una promessa – Sarai un vero centravanti! Nella vita di ognuno di noi, i bilanci non sono mai costruttivi e, Acquafresca, al momento, si sente…dimenticato. La “ carriera “ di questo ragazzo, nel Bologna, potrebbe terminare, di nuovo, a gennaio,  poche presenze, nessuna marcatura e, non dimentichiamo che è andato a giocare anche nel Levante abbandonando Bologna. Pioli, sinceramente, non lo ha mai reso visibile mettendo il giocatore in “ naftalina “. L’ultimo gol di Acquafresca, risale al 4 marzo 2012 contro il Novara. Nel Cagliari, il suo…grande “ amore “, ha segnato in tre stagioni, ben 32 gol. Tutto attorno a lui è sardo, perfino Michela, la sua compagna. Ogni giocatore predilige una squadra ed una maglia che indosserà per sempre e, con quella, deciderà di andare avanti. Un esempio tangibile? Gigi Riva, Rombo di Tuono che rifiutò qualsiasi altra offerta da altri club per restare in Sardegna e, col Cagliari, vinse uno scudetto. Pur con i colori rossoblu della maglia, Acquafresca non ritrova la serenità che gli è necessaria, è palese che si sia talmente affezionato a questa terra da tornarci e viverci per sempre.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 22:39